Festival di Cannes, di Sorrentino l’unico film italiano in gara. Fremaux: E’ di grande bellezza e forza visiva

29
in foto Paolo Sorrentino (Imagoeconomica)

“Dopo un deviazione su altri supporti, la serie tv, con ‘The Young Pope’, nonché il suo film su Napoli realizzato per i nostri amici di Netflix (‘E’ stata la mano di Dio’, ndr.), Paolo Sorrentino torna con un film sempre girato a Napoli, Parthenope”, ha annunciato Thierry Frémaux, rivolgendosi alla stampa francese e internazionale riunita questa mattina al cinema Ugc-Normandie di Parigi, per gli annunci della Selezione Ufficiale sulla Croisette. Il delegato generale del Festival – quest’anno in programma dal 14 al 25 maggio – ha aggiunto che Parthenope è la “storia di una ragazza il cui problema nella vita è di essere giovane e bella, mentre vorrebbe venire considerata per altro rispetto alla bellezza”, ha affermato il francese, secondo cui il film di Sorrentino è “anche un modo di visitare quelle società che convivono fianco a fianco, incluso in una città come Napoli, che ha una grande forza visiva, una grande bellezza, dove società diverse vivono fianco a fianco: l’alta società, la bassa società, la società dei professori, degli intellettuali….il film si chiama Parthenope”, ha ribadito il francese, annunciando così l’unico film italiano in gara per la Palma d’oro.