Festival internazionale di Capri, Grotta Azzurra ospiterà concerto acustico

37
In foto Geppy Gleijeses

Anche la Grotta Azzurra per alzare e raccogliere il ‘Canto delle Sirene’ al Festival internazionale di Capri, la rassegna di teatro, musica e arti visive che si svolgerà fino al 20 settembre nelle isole di Capri e di Procida, con l’ambizione dichiarato di proporsi come “uno dei più prestigiosi appuntamenti del panorama culturale italiano, con una sinergia unica di bellezze naturali e talenti artistici che illumineranno le notti di fine estate”, come sottolinea il direttore artistico Geppy Gleijeses della kermesse promossa dalla Regione Campania con il patrocino dei Comuni di Capri, Anacapri e Procida e la collaborazione della direzione regionale Musei Campania e della Certosa di San Giacomo. Le suggestive location capresi saranno il palcoscenico naturale degli spettacoli: la Certosa Chiostro Grande, la Terrazza Caesar Augustus, il Centro Caprense Ignazio Cerio e per la prima volta nella sua storia, anche la Grotta Azzurra che ospiterà un evento unico nel suo genere, un concerto acustico che avrà come unica amplificazione le pareti della grotta. A chiudere la rassegna, una data speciale a Procida in piazza Marina Grande, preludio alle manifestazioni per Procida Capitale della Cultura italiana 2022. Nelle due isole del golfo di Napoli si alterneranno alcuni tra i più prestigiosi nomi del panorama artistico italiano, come Stefania Sandrelli, Marisa Laurito, Sandro De Palma, la Nuova Compagnia di Canto Popolare, Eugenio Bennato, Mario Maglione, Fiorenza Calolero, Emilio Solfrizzi e lo stesso Geppy Gleijeses.