Fiera di Roma punta sullo spazio

15

Brema, 4 ott. (Labitalia) – La Fiera di Roma apre all’economia dello spazio. E lo fa con un accordo strategico, in vista della realizzazione di New Space Economy European Expoforum 2019, il primo forum europeo dedicato allo sviluppo globale di progetti e tecnologie derivanti dall’industria spaziale, in programma in Fiera Roma a dicembre 2019. A Brema, nel corso della 69ma edizione del Congresso astronautico internazionale, Fiera Roma e Fondazione E. Amaldi siglano oggi una partnership con la statunitense Space Foundation, la principale organizzazione globale che si occupa, dal 1983, di dare voce al mondo dello spazio con progetti di informazione, educazione e sensibilizzazione e l’organizzazione di molti importanti eventi di settore, tra cui, su tutti, Space Symposium.

Space Foundation, promotrice di questo appuntamento che da 35 anni ogni anno ad aprile riunisce a Colorado Springs tutto il macrocosmo che a vario titolo e grado si occupa di spazio (più di 9.000 persone di ogni provenienza, tra relatori, visitatori, esibitori, volontari, docenti e studenti), sarà a fianco di Fiera Roma e Fondazione E. Amaldi nell’organizzazione dell’evento europeo dedicato allo spazio, New Space Economy European Expoforum 2019.

Space Foundation sarà parte attiva nel Comitato scientifico dell’iniziativa, presieduto da Roberto Battiston, presidente dell’Asi, l’Agenzia spaziale italiana, e coordinerà un panel all’interno del programma del simposio. Attraverso una partecipazione diretta negli aspetti organizzativi, avrà supervisione su contenuti e speaker del programma del simposio. Anche grazie a questa collaborazione Nse 2019 potrà aggregare gli attori del sistema spaziale europeo: agenzie, governi, aziende, centri di ricerca, investitori, buyer internazionali, Pmi, startup, innovatori, fondi di venture capital.

“È una collaborazione che ci dà grande slancio: avere con noi i massimi organizzatori del settore per il lancio dell’edizione zero del nostro evento -commenta Pietro Piccinetti, amministratore unico e direttore generale di Fiera Roma – ci fa iniziare con i migliori auspici. Vogliamo costruire un appuntamento che sia una vetrina italiana e europea per i nuovi modelli di business che caratterizzano la New Space Economy, sempre più trasversale a tutte le attività e i settori dell’economia e permeante l’intera struttura economica italiana, coinvolgendo la gran parte delle Pmi, che sono la spina dorsale del nostro tessuto imprenditoriale. La partnership con Space Foundation non può che avvicinarci all’obiettivo”.

“Quale attore impegnato nelle tematiche del trasferimento tecnologico e della Space Economy, abbiamo deciso di sostenere come Fondazione E. Amaldi il lancio del primo Expoforum Europeo dedicato specificamente a questo settore, cogliendo tempestivamente una opportunità che ci aspettiamo riscuota un notevole interesse”, afferma Flavio Lucibello, segretario generale della Fondazione E. Amaldi.

“L’impatto della Space Economy a livello mondiale – sottolinea Roberto Battiston, presidente dell’Agenzia spaziale italiana – sta crescendo in modo estremamente visibile. L’Italia è in prima linea con una serie di iniziative sia pubbliche che private, che coinvolgono tutti gli attori di una filiera vivace e dinamica. Ma la Space Economy supera le frontiere e chiama l’Europa al confronto con le altre economie”.