Fiere: Ica presenta novità al Sicam di Pordenone

13

Pordenone, 15 ott. (Labitalia) – Si chiamano X-Matt, Iridea Bio e Ink: sono le novità che l’azienda civitanovese Ica presenterà al Sicam di Pordenone, dal 16 al 19 ottobre. Il Salone internazionale dei componenti, accessori e semilavorati per l’industria del mobile è uno dei più importanti appuntamenti internazionali di settore, vetrina per mostrare le soluzioni innovative uscite dal centro ricerche e sviluppo della società della famiglia Paniccia.

X-Matt si affaccia sul mercato e ha già stupito il mondo. Una vernice per arredi interni, anti-graffio e con potere autoriparante si era vista fino ad oggi solo nei film di fantascienza, mentre ora è diventata realtà. È un prodotto hi-tech per superfici ultra opache e dalla resistenza estrema. In pratica, grazie al calore, riesce a cancellare in pochi secondi i graffi superficiali che si sono creati, proprio come fa una buona gomma con un tratto di matita sul foglio.

Prestazioni così sorprendenti che gli sono valse il premio a ‘Xylexpo’, fiera biennale mondiale delle tecnologie per la lavorazione del legno e dei componenti per l’industria del mobile, che si è svolta lo scorso maggio a Milano. Oltre al graffio, X-Matt resiste alle macchie di caffè, ai liquidi freddi (Uni EN 12720) ed è anti-impronta. E, in pieno spirito sostenibile dell’azienda, sempre attento all’ambiente, ha ridotte emissioni di composti organici volatili (Voc).

La linea Bio, dal punto di vista della sostenibilità, va addirittura oltre. Il suo ciclo di produzione permette di tagliare drasticamente le emissioni di CO2 in atmosfera ed è la prima vernice che non deriva dal petrolio, bensì da materiali rinnovabili generati da innovativi processi di raffinazione di sostanze vegetali ‘di scarto’ non competitivi con l’alimentazione umana. È presente sul mercato da oltre un anno per arredi interni e manufatti esposti all’esterno con il nome di Iridea Bio e Arborea Bio. Dal 23 al 26 ottobre alla fiera internazionale Glasstec, a Düsseldorf, in Germania verrà lanciata anche la linea Bio per il vetro.

Infine: Ink, un’innovazione che porta un significativo cambiamento nella realizzazione dei coloranti per legno, un modo per soddisfare sempre di più le esigenze di professionisti, designer e architetti, che devono poter disporre di soluzioni performanti e innovative. Ink è una serie di coloranti concentrati che, seguendo semplici indicazioni, permette di ottenere moltissime tinte di gran-de impatto cromatico.

Partendo da 10 primari, infatti, si possono avere più di 150 colorazioni pronte all’uso e molte altre tonalità intermedie. Questo sistema tintometrico ha dei vantaggi assoluti: la formulazione è semplice e quindi il colore può anche essere prodotto in autonomia, velocizzando i tempi. Inoltre, permette un notevole risparmio economico perché evita gli sprechi e azzera le giacenze. Non ultimo, la sua riproducibilità, proprio grazie alla formula di composizione, è sempre costante