Fiere: Ieg, a Music inside Rimini il divertimento è giovane

18

Rimini, 3 mag. (Labitalia) – Giovani e discoteca: un binomio che nell’immaginario comune da sempre fa rima con divertimento. Sono i ragazzi, infatti, i principali fruitori della ‘movida’, che si concretizza nella frequentazione di locali di tendenza, pub, concerti per staccare dalla routine quotidiana e fare il pieno di adrenalina ed euforia. Il panorama nel corso degli anni si è evoluto, con un’età media di frequentatori dei locali notturni che si è progressivamente abbassata fino ai 14 anni (10,3%). Ma come è cambiato l’approccio al divertimento notturno?

Silb (Associazione italiana locali da ballo) e Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) hanno scelto Music Inside Rimini – la manifestazione organizzata da Italian Exhibition Group e dedicata all’intero mondo dello show biz – per approfondire questa tematica, nell’ambito del convengo ‘I giovani… e la notte’, in programma nel polo fieristico riminese martedì 7 maggio (Sala Ravezzi, ore 10). Sarà un’occasione importante di confronto per aprire una finestra sui giovani e sulla loro psicologia, analizzando i molteplici modi di vivere il mondo dell’intrattenimento notturno.

Per comprendere questo sfaccettato universo, il dibattito – moderato dalla giornalista Fabiana Pacella – vedrà l’alternarsi ‘in cattedra’, oltre al presidente di Silb, Maurizio Pasca, anche un team di professionisti del settore che racconterà la propria visione sulla base del proprio ambito professionale. Tra i vari ospiti, Paolo Crepet, sociologo e psicologo esperto di problematiche giovanili, Albertino e Claudio Coccoluto, dj amatissimi dai giovani e con alle spalle una lunga carriera nelle principali cattedrali del divertimento notturno nazionali e internazionali, ma anche Damir Ivic e Pierfrancesco Pacoda, noti esperti e critici di tutto il mondo musicale.