Fiere: inaugurata Enada Primavera, il mondo dei giochi in vetrina

12

Rimini, 14 mar. (Labitalia) – E’ stata inaugurata questa mattina, alla Fiera di Rimini, la trentesima edizione di Enada, la manifestazione dedicata al pianeta gioco, leader nel Sud Europa per le filiere del gaming e dell’amusement, che Italian Exhibition Group organizza fino a venerdì 16 in collaborazione con Sapar (Associazione da 56 anni punto di riferimento di 1500 fra gestori, produttori e rivenditori di apparecchi da intrattenimento) e il supporto di Euromat (European Gaming and Amusement Federation). Al taglio del nastro sono intervenuti il presidente della Camera di commercio di Rimini e di Forlì-Cesena, Fabrizio Moretti, insieme ai presidenti di Sapar, Raffaele Curcio, e di Ieg, Lorenzo Cagnoni.

“Ritengo positivo l’approccio a un gioco socialmente sostenibile che risalta da questa fiera e dai suoi promotori. Credo che le problematiche sociali che ne derivano vadano affrontate con iniziative di educazione e informazione, mentre intervenire solo con attività normativa e in maniera trasversale non favorisce la soluzione dei problemi”, ha detto il presidente della Camera di commercio di Rimini e di Forlì-Cesena, Fabrizio Moretti.

“Festeggiamo 30 anni – ha commentato il presidente di Sapar, Raffaele Curcio – di una fiera costellata di tante soddisfazioni. Purtroppo, ultimamente il nostro settore sta vivendo difficoltà dovute a un approccio superficiale, non equilibrato e spesso ideologico, che lo stanno mettendo a rischio. C’è distanza fra il contenuto delle norme e la realtà, c’è un accanimento verso il gioco ‘fisico’ e si tralascia colpevolmente il controllo sul gioco online. L’effetto è che aziende chiudono, addetti perdono il lavoro, diminuisce l’introito per l’erario, mentre questi spazi vengono occupati da realtà non controllate. Non mi pare una scelta equilibrata e sensata”.

“Ieg apprezza l’impegno della Sapar – ha concluso il presidente Lorenzo Cagnoni – in fiera e durante l’anno, per diffondere la cultura del gioco responsabile e per contrastare quello illegale. E’ il presupposto per affrontare anche le tematiche più delicate, con equilibrio e senza demagogia. La fiera compie 30 anni, è un risultato davvero invidiabile nel mondo fieristico ed è un cammino compiuto insieme alle imprese e all’Associazione di riferimento. Siamo leader nel Sud Europa e riferimento assoluto per la filiera. Rivendichiamo il diritto di contribuire alla crescita di una filiera economica che garantisce reddito alle aziende, occupazione e soddisfazione per l’erario”.

Nell’area espositiva, organizzata su quattro padiglioni dell’ala Ovest del quartiere riminese, la novità di Rimini Amusement Show, nuova sezione dedicata all’universo dei giochi senza vincite in denaro. In evidenza il mondo degli E-Sports, che conta oltre 24 milioni di appassionati in Italia. Quando si parla di E-Sports, ci si riferisce a un insieme di videogames che hanno attinenza con gli sport reali e che possono entrare in ambito Olimpico. A Enada Spring c’è un’area dedicata agli E-Sports dove Expo TV organizza il Trofeo ‘Rimini Amusement Show 2018′ sotto l’egida di Federesports, la Federazione sportiva di recente costituzione che promuove e coordina in Italia l’attività dei videogames sia a livello amatoriale che competitivo, con la partnership di Asc Ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni.

Fra le novità di prodotto, Kids Driving School, una pista per educazione stradale allestita da Golden Games, che simula una vera e propria scuola guida per bambini, con innovativi kart a pedali e segnali stradali in miniatura. Spazio al revival, con una riedizione del mitico ‘The Parrot’, vent’anni fa protagonista del divertimento in tutto il mondo. Continua a crescere la passione per le freccette e Radikal Dart, in arrivo dalla Spagna, offre in più la possibilità di giocare online e di sfidarsi a distanza. Ampia e in crescita la proposta dei virtual sport con le piattaforme di scommessa sempre più sofisticate e sicure. Sono presenti a Enada anche tutti i concessionari leader nella gestione del gioco, con le loro proposte per gli esercenti.