Fiere: Italia Legno Energia, ad Arezzo gli Stati generali della filiera

155

Arezzo, 7 gen. (Labitalia) – Tutto esaurito per l’edizione numero 3 di Italia Legno Energia (alla Fiera di Arezzo dal 22 al 24 marzo), la manifestazione di Piemmeti Spa dedicata alle soluzioni tecnologiche per il riscaldamento e la produzione di energia con le biomasse agro-forestali, che a tre mesi dall’apertura sfiora il sold out di espositori. Presenti tutte le più importanti aziende specializzate in impianti e attrezzature per il riscaldamento a legna e pellet per un evento di settore – l’unico su scala nazionale nel 2019 – che in poco tempo è diventato punto di riferimento negli anni dispari, quando non è in programma la ‘sorella maggiore’ Progetto Fuoco di Verona.

Un’occasione strategica per valorizzare ulteriormente questa fonte rinnovabile di energia proprio nell’Italia centrale, notoriamente ricca di boschi e foreste. Stufe, caminetti, caldaie, grandi impianti a biomassa, pellet, cippato, componentistica, accessori e articoli per la fumisteria, con le soluzioni tecnologiche più moderne e innovative per il riscaldamento domestico, civile, industriale e la minicogenerazione: dal bosco al camino, l’intera filiera del legno si dà dunque appuntamento ad Arezzo per una tre giorni aperta agli operatori e al grande pubblico.

“I consumatori finali – spiega Raul Barbieri, direttore di Piemmeti Spa, la società di Veronafiere organizzatrice della manifestazione – sono un target di Italia Legno Energia, che punta a diffondere su larga scala le corrette informazioni, le buone pratiche e i vantaggi legati all’uso di questo combustibile naturale in termini di risparmio economico, sicurezza e rispetto per l’ambiente. Allo stesso tempo, intendiamo offrire a tutti gli espositori una grande vetrina promozionale e soprattutto un’autorevole piattaforma di confronto sui temi caldi del settore, mettendo a loro servizio l’esperienza e il know how di Progetto Fuoco”.

Non a caso, accanto agli spazi espositivi e alle dimostrazioni pratiche previste all’interno di una superficie complessiva di 25mila mq, si alterneranno convegni e workshop in partnership con Aiel (Associazione italiana energie agroforestali) per fare il punto su certificazioni, incentivi del Conto Termico, progettazione e informazioni sulla scelta del giusto pellet.

Tra i presenti anche Anfus, Assocosma, il Dipartimento TEsaf dell’Università di Padova, Enama, diversi Centri di ricerca e laboratori e le principali riviste di settore italiane e stranieri. Ulteriore plus della fiera sarà l’area esterna di 1.500 mq dedicata alla meccanizzazione forestale, alle attrezzature e agli impianti per la trasformazione, il confezionamento e lo stoccaggio del legno in combustibile (legna da ardere, cippato e pellet).

Un’esposizione a cielo aperto – organizzata da Piemmeti in collaborazione con Compagnia delle Foreste – sui macchinari più innovativi disponibili oggi sul mercato, dove i visitatori potranno vedere, anche in funzione, decine di macchine tra cippatori professionali e industriali, centri per la produzione di legna da ardere, macchine taglia-spaccalegna, segherie mobili, teleferiche forestali e macchine dedicate all’esbosco del legname.