Filatelia, un francobollo per due vittime delle Br

32

Due vittime delle Brigate Rosse, Giuseppe Mazzola e Graziano Giralucci, medaglie d’oro per essere stati colpiti dal terrorismo e uccisi in un agguato terroristico a Padova il 17 giugno 1974. Entrambi erano iscritti al MSI: furono i primi omicidi rivendicati dalle BR. La vignetta mostra i ritratti delle due vittime. Mazzola era un carabiniere in congedo e Giralucci agente di commercio.

“Abbiamo voluto dedicare sei emissioni filateliche al ricordo delle vittime e di tutti coloro che hanno lottato contro il dilagare del terrorismo nel nostro Paese durante gli anni di piombo. Il francobollo presentato oggi a Padova ricorda Giuseppe Mazzola e Graziano Giralucci, brutalmente trucidati il 17 giugno del 1974 nella sede del Msi in via Zabarella da un commando delle Brigate Rosse”. Lo scrive su ‘X’ il ministro delle Imprese e del made in Italy Adolfo Urso. “Furono le prime vittime degli omicidi politici di quegli anni e abbiamo voluto onorarli solennemente nella Città dove avvenne il loro sacrificio. Ricorderemo con analoghe iniziative, tra gli altri, l’assassinio di Guido Rossa, il primo sindacalista ucciso dalle Brigate Rosse, e il rapimento del giudice Mario Sossi, il primo attacco diretto allo Stato che culminò, anni dopo, nel rapimento e assassinio di Aldo Moro. In questo modo vogliamo contribuire, anche attraverso queste sei emissioni filateliche, a ricomporre il mosaico della memoria storica del nostro Paese, rendendoci tutti più coesi nel contrastare ogni forma di violenza politica”.