File cancellati per errore dal pc? La guida pratica per recuperarli

304

Può capitare a tutti di trovarsi di fronte all’esigenza di recuperare alcuni file che sono stati cancellati per errore dal nostro pc. Se fino a qualche anno fa questa era un’azione praticamente impossibile, oggi invece tutto è cambiato grazie a questo software gratuito per recuperare 2 GB di dati.

Si tratta di un programma che permette di recuperare files, immagini, documenti, video, ecc, persi a causa di eliminazione, errata formattazione, perdita di partizioni, crash del Sistema Operativo, attacchi da malware e altri scenari di perdita di dati.

Il software realizzato da EaseUS ottimizza continuamente il suo algoritmo, con due modalità di scansione. Scansione rapida impiega meno tempo, mentre la scansione approfondita ha bisogno di più tempo per setacciare l’unità per pollici per file profondamente sepolti.

Con il software EaseUS è possibile recuperare tutti i dati che sono stati visualizzati nel risultato durante il processo di scansione. Non aspetti fino al completamento dell’intero processo di scansione, che consente di risparmiare tempo in modo significativo. Se poi si ha a che fare con dispositivi di grandi dimensioni è possibile di avviare, mettere in pausa o riprendere un processo di scansione per il recupero dei dati in qualsiasi momento, in modo da poter personalizzare la pianificazione del recupero dei dati.

Inoltre per garantire un recupero effettivo, è possibile visualizzare in anteprima file come immagini, video, musica, Word, Excel, PowerPoint o Testo, per assicurarsi che i dati siano integri e recuperabili. In ogni caso è importante agire con immediatezza. Se si utilizza il software EaseUS immediatamente le possibilità di ri-ottenere il file sono altissime. Se abbiamo eliminato un documento, un’immagine o una foto dal computer, la possiamo recuperare, ma è necessario intervenire in fretta. La prima cosa da fare è smettere di utilizzare il computer. Può sembrare un controsenso, ma non lo è: come abbiamo detto in precedenza, se si cancella un file dal Cestino non lo si elimina definitivamente dal PC fino a quando non lo sovrascriviamo con un nuovo documento. Quindi bisogna bloccare qualsiasi attività che si sta facendo con il computer in modo da non sovrascrivere il documento eliminato. Installare un nuovo software, scaricare film o vedere serie-tv in streaming sono le azioni che fanno scomparire definitivamente il file. Arrivati a questo punto è necessario utilizzare un programma per il recupero del documento.

Recuperare i file dal cestino

Con questo genere di software è possibile recuperare anche file dal cestino svuotato. Windows contrassegna lo spazio su disco rigido che è stato occupato dai file eliminati come disponibile per l’uso, ma il file non viene sovrascritto fino a che lo spazio è usato. La voce del file non sarà visualizzata in Questo PC o accessibile tramite un prompt dei comandi, ma il contenuto del file esiste ancora fisicamente sul disco rigido. Il software di recupero dati può scansionare il disco rigido per cercare questi file e recuperarli.

Se iniziamo quindi la procedura di recupero pochi secondi dopo esserci accorti di aver cancellato il file, esso sarà recuperabile nella stragrande maggioranza dei casi; se invece il file cancellato è vecchio oppure sono passaggi dei giorni, potrebbe essere difficile recuperarlo se il suo settore è stato impegnato da un altro file. Con i dischi meccanici quindi la velocità nella procedura d’esecuzione è fondamentale per riuscire nell’impresa: prima utilizziamo uno dei programmi proposti in basso, più possibilità avremo di recuperare tutti i file cancellati.

Per velocizzare il tutto possiamo controllare le versioni precedenti dalle proprietà di un documento. Per riuscirci basta cliccare con il tasto destro del mouse sul file che ci interessa e dal menu a comparsa selezionare la voce Proprietà. A questo punto nella pagina che apparirà dovremo controllare se sono disponibili Versioni Precedenti del documento. In questo modo eviteremo eventuali errori di salvataggio o danneggiamenti al file. Si tratta di un’azione veloce ma poco approfondita. Se vogliamo recuperare un documento è meglio affidarci alla sezione Esplora File.

Per fare un ripristino con opzioni avanzate dobbiamo per prima cosa aprire la sezione chiamata come Esplora File. Qui andiamo nella parte contraddistinta dalla dicitura Home e cerchiamo il pulsante Cronologia (si trova in alto a destra). A questo punto se si vuole tornare a una versione precedente alle modifiche bisognerà selezionare il file desiderato in Esplora File e quindi fare clic sul pulsante Cronologia (tramite Home). Fatto questo ci apparirà una lista con tutte le varie versioni salvate dello stesso file. È possibile ripristinare un file sostituendolo con quello presente oppure mantenerli entrambi.