Fincantieri, pienone della Fim Cisl alle votazioni per la Rsu

94

“Ancora una volta i lavoratori confermano la fiducia alle liste della Fim Cisl al rinnovo della Rsu in Fincantieri di Stabia (Napoli)  riconoscendole il ruolo trainante che ha avuto nella difficile vertenza che ha rimesso in moto il Cantiere di Castellammare e l’impegno che continua a mettere quotidianamente nelle gestione dell’accordo e nella tutela dei diritti dei lavoratori”. Così, in una nota, i vertici della Fim Cisl Campania, rappresentati dal segretario generale Giuseppe Terracciano, commentano gli esiti del voto per il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie all’interno del sito industriale di Fincantieri a Castellammare di Stabia.
“I voti ricevuti, in un periodo di difficile configurazione industriale – prosegue la nota – ci confortano sulla bontà degli impegni e del lavoro fatto e contemporaneamente ci spingono a continuare sulla via della concretezza e della pragmaticità  per dare certezze ai lavoratori del cantiere e tutela dei diritti. Come Fim  Cisl riteniamo che i lavoratori di Fincantieri del Cantiere stabiese siano un patrimonio di conoscenze, competenze e capacità dimostrate in anni di successi internazionali che va salvaguardato e rafforzato a maggior ragione dopo gli accordi di riorganizzazione che lo hanno rimesso in corsa recuperando capacità concorrenziale per competere sui difficili mercati internazionali della Cantieristica”. Buone notizie anche da Avellino, dove all’interno della Denso la Fim Cisl passa da 113 a 159 voti, ottenendo così un rappresentante in più. “Un risultato – è il commento – frutto della sinergia tra delegati  e attivisti all’interno della Denso  in concerto con la Fim e la Cisl,  che  conferma il gran lavoro di squadra fatto dalla Fim a partire da quella Nazionale  e dalla Cisl sul territorio IrpiniaSannio. E’ un risultato  che ripaga un impegno serio, di chi rinuncia alla demagogia e alla propaganda, per   concentrarsi sulle questioni di merito sindacale a partire da quelle della difesa del lavoro nel  territorio”.