Fiori d’arancio per Alessandro Legora: tra i 200 invitati tanti volti noti

387
Fiori d’arancio per Alessandro Legora. Il titolare dell’omonimo marchio d’abbigliamento partenopeo ha sposato Diana Iammarino nella basilica Santa Maria a Piedigrotta con la solenne benedizione del cardinale di Napoli Crescenzo Sepe. La sposa indossava un abito ideato appositamente per lei dallo stilista delle principesse Elie Saab con un velo di 10 metri in tullle e seta, Alessandro uno smoking di fattura sartoriale firmato dalla maison Ferragamo. Le fedi di Cartier.
Il ricevimento si è tenuto a Villa Favorita, un gioiello storico e architettonico di Ercolano. Oltre duecento gli invitati. Tra questi, salutati anche dal papà di Alessandro, Pasquale Legora De Feo, l’onorevole Mario Casillo capo gruppo del Pd Campania con la moglie Teresa, l’industriale Pietro Franzese e signora, proprietario del gruppo Giaguaro leader mondiale del settore conserviero. Giuseppe Rocco e signora di Silos Granai di Torre Annunziata; Anna Ummarino e Mario Pagliari, proprietari dei cantieri navali e di catene alberghiere; i fratelli Tavassi proprietari di Gls del Centro Sud Italia; Gennaro Fusco e compagna, presidente Banca del Mediterraneo; Sergio Russo direttore della Banca Sella e signora; Gabriella Baittiner spedizioniere; la famiglia Andreozzi di Monte dei Paschi di Siena Italia; l’avvocato penalista Giaquinto con signora; l’editore Pompeo Paparo con signora; il direttore Diego Paura del Roma con la cantante e attrice Anna Capasso; l’attrice di teatro Rosa Miranda; il produttore di Raiuno Gianluca Guida; Enzo Palumbo presidente della onlus Una voce per Padre Pio, Maria Rosaria Madonna presidente dell’associazione Cuore e Amore. Mila Gambardella e Cristiana Giordano con Marcello de Georgio, responsabili della comunicazione Alessandro Legora.
La scenografia è stata curata dal gruppo Galà Eventi. Al buffet gli ospiti hanno potuto assaggiare le prelibatezze del maestro casaro che ha servito una degustazione di formaggi nostrani. All’angolo di crudi ostriche e tartare. E’ seguita poi la cena servita in giardino con l’accompagnamento musicale della Raoul & Swing Orchestra. 
Ricchissimo il buffet dei dolci ideato e coordinato dal maestro pasticcere Federico Sepe. Dulcis in fundo la torta Gateau Mariage a 7 piani ispirata alla torta nuziale di Ranieri e Grace di Monaco degli anni ’60. Gli sposi non hanno voluto regali ma hanno chiesto ai loro ospiti di devolvere il compenso ad una Onlus per un progetto di casa famiglia in Costa d’Avorio di cui un padiglione porterà il nome di Angela, la mamma di Alessandro da sempre impegnata in progetti a scopo benefico. 
 
IMG 6244
IMG 6257
IMG 6263