Fipe Campania, appello a De Luca: Se non si prolunga la vendita di alcolici dopo le 22 campo libero agli abusivi

60
in foto Massimo Di Porzio

I rappresentanti di Fipe Confcommercio Campania hanno scritto al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e all’assessore regionale alle attività produttive Antonio Marchiello per richiedere un allungamento degli orari per la vendita di bevande alcoliche, in vista domani della scadenza dell’ordinanza regionale che vieta la vendita da asporto oltre le 22. “La stagione turistica è in pieno svolgimento soprattutto nelle aree a maggiore vocazione turistica – scrive Massimo Di Porzio, presidente Fipd Campania – e si verifica una grande perdita di fatturato, oltretutto da parte di aziende già fortemente penalizzate dalla pandemia. La nostra è una richiesta di buon senso: chiediamo l’allungamento anche di una sola ora dell’orario di vendita; ciò consentirebbe ai tanti turisti, gran parte dei quali in possesso del green pass, di poter godere dell’accoglienza tipicamente locale.In mancanza continueranno a proliferare le rivendite abusive, come i chioschi o altre strutture che abbiamo segnalato alle autorità e che lavorano anche dopo il divieto indisturbate. Ci rendiamo conto della diversità delle aree regionali oggetto del provvedimento e quindi auspichiamo al più presto magari in contemporanea con l’allungamento dell’orario richiesto che si passi a una regolamentazione comunale degli orari di chiusura degli esercizi”, conclude Di Porzio.