Fipe Napoli, Di Porzio: Pubblici esercizi, 5 mila aziende a rischio. Perso 1 mld in 7 mesi

125
in foto Massimo Di Porzio

“Abbiamo un miliardo di fatturato in meno negli ultimi 7 mesi con 30 mila posti di lavoro e 5mila aziende a rischio: è una situazione davvero drammatica”. Così Massimo Di Porzio, presidente provinciale per Napoli della Federazione italiana pubblici esercizi, a margine della manifestazione di questa mattina sotto la sede della Giunta regionale campana contro l’ordinanza che impone la chiusura anticipata a bar e ristoranti. “Noi ci teniamo ai nostri clienti, ai nostri dipendenti, a noi stessi quasi più di quanto ci tenga il presidente De Luca – ha dichiarato Di Porzio -, perché sono le nostre famiglie e ci rendiamo conto che siamo tutti un po’ legati in questa situazione. Il problema sono gli assembramenti per strada, l’abusivismo è lì che bisogna intervenire, laddove ci sono degli assembramenti. All’interno dei locali – prosegue il presidente provinciale della Fipe – noi operiamo con dei protocolli di distanziamento e dispositivi di protezione. Chiediamo – conclude – la revoca del provvedimento e vorremmo condividere assieme alla taskforce e al presidente De Luca tutte le possibili modifiche all’ordinanza che possano non mortificare l’azienda come questa disposizione fa”.