Firema-Škoda, presentate in anteprima nazionale le nuove carrozze notte Intercity di Trenitalia

142

Nella giornata inaugurale della Expo Ferroviaria 2023, Firema e Skoda Group hanno presentato in anteprima nazionale le nuove carrozze notte Intercity di Trenitalia.
Presenti all’evento, organizzato presso lo stand Firema, allestito all’interno della Fiera Milano Rho in occasione di quella che è la più importante esposizione internazionale italiana per la tecnologia ferroviaria, l’Amministratore Delegato e Managing Director di Firema, Carlo Logli, il Presidente di Firema, Gianluigi Traettino e la Managing Director di ŠKODA TRANSPORTATION Italia srl, Olesea Lachi, per raccontare la partnership che darà forma ai treni di domani.

“Firema oggi è decisamente nella sua fase di ascesa. – ha esordito l’Amministratore Delegato Logli – L’acquisizione da parte dell’azienda indiana Titagarh Rail System avvenuto 7 anni fa, l’ingresso, lo scorso anno, di Invitalia, a conferma dell’italianità dell’azienda, ed il nuovo management, di cui orgogliosamente faccio parte da febbraio, hanno consentito il rilancio di Firema. Il nostro è un cammino di crescita, che passa attraverso gli importanti progetti messi in campo negli ultimi anni e che costituiscono la nostra spina dorsale per affrontare il mercato in modo estremamente innovativo. Siamo onorati di aver vinto, insieme a Škoda, il contratto per la realizzazione del primo, vero, nuovo treno per le tratte a lunga percorrenza. Quella che vedo oggi è un’esplosione nel mondo ferroviario, la stessa vissuta 15 anni fa in quello aeronautico da cui provengo, ma che oggi rivedo con un’enfasi ancora maggiore, nel segmento treni. Da aeronautico, mi trovo a sviluppare vagoni che, per certi versi, calcano gli spazi degli aerei, dividendo le cabine in economy, business e first”

Trenitalia (Gruppo FS Italiane) ha, infatti, commissionato al Raggruppamento Temporaneo di Imprese, composto da Titagarh Firema Spa e Škoda Transportation A.S., l’Accordo Quadro per la progettazione e costruzione fino a 370 carrozze notte per il servizio Intercity, destinate al collegamento a lunga distanza, come Milano-Palermo-Siracusa, caratterizzate dalle più evolute ed efficaci soluzioni tecniche, nel rispetto di tutte le caratteristiche di sostenibilità ambientale, per un valore economico fino a 732,5 milioni di euro.

“Sento di esprimere un sentimento di soddisfazione – ha commentato il Presidente Traettino – perché Firema rappresenta una realtà importantissima sul territorio, e la sua attrattività ha portato un’azienda grande come Škoda a sposare un progetto che segna il rilancio dell’azienda. Firema, che ha attraversato un periodo complesso, dimostra oggi come il rilancio possa partire dal Mezzogiorno e che le grandi sfide possano essere vinte al Sud, grazie a collaborazioni sinergiche con player strategici, dalle quali nascono progetti innovativi, le cui parole chiave sono tecnologia, design, affidabilità. Penso che questo possa essere un segnale importante a livello nazionale, europeo ed internazionale”.

“Škoda ha una lunga tradizione di oltre 160 anni. – ha spiegato la Managing Director di Škoda Transportation Italia srl, Olesea Lachi – La nostra sfida è sempre stata quella dello sviluppo tecnologico e abbiamo sempre avuto la grande ambizione di entrare nel mercato italiano. Per farlo, abbiamo scelto un settore dove, fino a questo momento, non si era investito, quello dell’Intercity, che suscita grande interesse anche in altri Paesi. Questo progetto ha una rilevanza nazionale, essendo finanziato con i fondi del Pnrr, ma anche internazionale, perché è prevista l’opzione di omologazione in altri 8 Paesi europei. Per portarlo avanti, abbiamo cercato un partner che avesse la stessa “fame” della nostra azienda di affermarsi sul mercato. E insieme siamo riusciti a dar vita ad un treno unico, innovativo, con le carrozze notte che vi presentiamo qui oggi”.

Anche il Ministro dei Trasporti, Matteo Salvini, nel corso della mattinata, ha fatto visita allo stand Firema, accolto da Amministratore Delegato e Presidente, che hanno colto l’occasione per invitarlo a visitare il sito di Caserta, dove lavorano oltre 300 persone nella produzione del materiale rotabile ferroviario, e per presentargli il nuovo progetto dell’azienda, frutto della collaborazione con Škoda.

Nel pomeriggio, l’Amministratore Delegato di Firema, Carlo Logli, e la Managing Director di Škoda, Olesea Lachi, hanno partecipato al convegno “Touristic & Luxury Train: il mondo guarda l’Italia”, organizzato da FerPress nell’area Forum del padiglione, raccontando dell’accordo, nel quale si inserisce il contratto siglato per la fornitura di 370 nuove carrozze Intercity Notte di Trenitalia finanziate nell’ambito dei fondi del PNRR per un valore di circa 140 milioni di euro per il primo Contratto Applicativo di 70 carrozze, al fine di proporre arredi moderni e servizi allineati agli elevati standard normalmente previsti dalle Hotellerie.

Le 70 carrozze, destinate ai servizi Intercity Notte da e per la Sicilia, saranno immesse in servizio entro il 30 giugno 2026. Offriranno una piena accessibilità alle persone a mobilità ridotta, con toilette e posti dedicati; consentiranno, grazie anche a un’elevata insonorizzazione, di dormire nel massimo comfort e relax in cabine letto e cuccette, o viaggiando nelle vetture con posti a sedere di ultima generazione; infine, un impianto di videosorveglianza live assicurerà ai passeggeri una sempre maggiore tranquillità e sicurezza.
Tre le tipologie delle 70 carrozze notte: 44 saranno “Cuccette”; 22 “Letto” e 4 carrozze con posti a sedere.

Le “Cuccette”, saranno dotate di un sistema di climatizzazione che consente la termoregolazione per stanza, prevedono 7 cabine con 4 letti ciascuna.

Le carrozze “Letto” prevedono confortevoli camere da letto, 2 matrimoniali e 6 con due letti singoli, dotate di toilette e doccia privata. Ciascuna carrozza dispone di un sistema di climatizzazione che consente la termoregolazione per stanza e un controllo elettronico degli accessi.

Le carrozze con posti a sedere hanno un ampio salone passeggeri con sedili disposti in 2+1, in modo da massimizzare il comfort interno con moduli sedile dotati di luce al posto, braccioli e poggiatesta maggiorati.
L’ampio corridoio centrale permette di usufruire agevolmente dello spazio interno durante il viaggio mentre le bagagliere e gli spazi per ricovero bagagli sono previste nella zona vestiboli. Le aree vestiboli ospitano una toilette per ciascun lato e sarà possibile portare a bordo anche la propria bici, da posizionare negli appositi spazi.

L’investimento ha lo scopo di rinnovare il materiale rotabile obsoleto, anche in un’ottica di salvaguardia ambientale. Complessivamente, nell’ambito dei fondi PNRR, sono state individuate risorse per 200 milioni di euro da destinare al miglioramento dei collegamenti Intercity verso il sud Italia.

Il nuovo treno Vinci per i servizi intercity (giorno e notte) è la vera grande novità per Firema.

Il concept delle carrozze VINCI, già presentato presso lo stand FIREMA a Berlino durante la fiera di INNOTRANS 2022, nasce nel solco di un ritorno al vecchio scompartimento, avendo però in mente i nuovi paradigmi del passeggero moderno e tenendo conto delle sue rinnovate esigenze di viaggio che, soprattutto a seguito della pandemia COVID, ha inevitabilmente portato ad un modo di pensare il viaggio con una maggiore attenzione agli spazi personali, alla sicurezza, al bisogno di privacy e comfort, in particolare per le tratte a lunga percorrenza tipiche dei treni intercity.
Si tratta di una re-intepretazione degli spazi a disposizione del passeggero a bordo della carrozza per coniugare queste esigenze con il trasporto ferroviario e la massima fruibilità degli spazi da parte di tutte le tipologie di viaggiatori.

Il segmento dei treni intercity, nell’ottica di una nuova mobilità sostenibile, è tornato al centro dell’interesse, dopo che per anni l’attenzione delle imprese ferroviarie è stata concentrata sui servizi Alta Velocità.
Innovazione, comfort, design, sostenibilità: è da qui che parte la sfida “VINCI”. I classici posti a sedere diventano dei Comfort Seat con sedili reclinabili, divisori per la privacy e spazi individuali per il bagaglio a mano. Le famiglie in viaggio troveranno nella Flex Area ambienti accoglienti dove trascorrere momenti sereni insieme ai loro figli. Per Firema il treno è un’esperienza da condividere, dove ogni viaggiatore può trovare il proprio spazio secondo le proprie esigenze.