Firenze, studentesse Usa: “Così ci hanno violentato i due carabinieri”

40

Firenze, 8 set. – (AdnKronos) – E’ in pieno svolgimento l’indagine della Procura di Firenze sulla presunta violenza sessuale subita da due giovani americane, entrambe di 21 anni, da parte di due carabinieri nella notte tra il 6 e il 7 settembre scorsi a Firenze, dopo aver trascorso una serata in discoteca. Le due ragazze sono state sentite dai magistrati titolari dell’inchiesta in Procura ieri fino a tardi. Gli agenti della squadra mobile della questura stanno vagliando il racconto delle due giovani studentesse giunte a Firenze per frequentare corsi nelle università americane della città.

Gli investigatori hanno deciso di risentire di nuovo le due giovani per chiarire alcuni punti della loro denuncia e per precisare meglio il primo racconto fatto ieri mattina in questura, a poche ore di distanza dal presunto stupro. Le ragazze sono state sottoposte all’alcoltest e al narcotest e sarebbero risultate positive.

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, i due carabinieri sarebbero intervenuti, insieme ad altre pattuglie, per gli schiamazzi fuori di una discoteca nella zona di piazzale Michelangelo. I militari avrebbero incontrato le due giovani americane fuori dal locale e si sarebbero resi disponibili a riaccompagnarle nella loro casa presa in affitto, nel centro storico, vicino alla centralissima via Tornabuoni. Secondo la denuncia delle due ragazze, la violenza sessuale sarebbe avvenuta nel loro palazzo. Gli inquirenti hanno vagliato anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza dislocate in vari luoghi della città per trovare riscontri alla denuncia.