Fisco, bonus per chi paga la badante

32

Roma, 29 mag. (AdnKronos) – Il fisco cerca di aiutare gli anziani e i loro familiari con il riconoscimento di una detrazione d’imposta per le spese sostenute per le badanti. Il bonus è previsto anche se l’anziano non autosufficiente non è né convivente né fiscalmente a carico.

La detrazione. Pari al 19% su un importo massimo di 2100 euro a patto che il reddito complessivo non superi i 40mila euro. Lo sconto massimo, quindi, è di 399 euro.

Documenti necessari. E’ necessaria una certificazione medica che attesti la non autosufficienza. Anche la spesa deve essere documentata.

Chi può beneficiarne. Sia il soggetto non autosufficiente che, per esempio, il figlio che paga la badante per il padre, ma è valido anche se la spesa viene sostenuta per una casa di cura, una di riposo e per una cooperativa.