Fisco, Salvini rilancia per il Sud le Zone speciali stile Canarie

224

Una no tax area per le regioni del Sud, una zona con un regime fiscale agevolato per le singole persone sul modello di Canarie spagnole o Portogallo. E’ questa, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, l’idea rilanciata dal vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini durante un comizio in Calabria. Il leader della Lega, riferisce il quotidiano di via Solferino, ha affermato che “ci sono migliaia di pensionati italiani che vanno in Spagna e Portogallo per non pagare la tassa sulle pensioni. Io penso – ha aggiunto – che alcune zone del Sud che siano molto piu’ belle, accoglienti e ospitali, quindi una zona di esenzione fiscale per i pensionati italiani e stranieri puo’ attrarre nuovamente degli investimenti”. Annuncio a parte, non e’ chiaro come e in che termini Salvini intenda proporre la misura nel nostro Paese. Un precedente di zona speciale per il fisco e’ contenuto nel decreto Sud varato nell’estate 2017 con lo scorso esecutivo. Il dl ha istituito e regolamentato le cosiddette zone economiche speciali (Zes), con particolare riferimento alle aree portuali in cui le grandi aziende possono godere del credito d’imposta per investimenti fino a 50 milioni di euro. Queste aree, ricorda il Corsera, sono al momento solo due “proclamate con un decreto dal presidente del Consiglio il 15 maggio 2018: la Napoli-Salerno e la zona portuale di Reggio Calabria”.