Fisco, tutte le scadenze di ottobre

47

Roma, 30 sett (AdnKronos) – Si parte il 2 ottobre con il pagamento delle seconda rata per coloro che hanno aderito alla ‘Definizione Agevolata’, e si finisce il 31, ultimo giorno utile per la presentazione della dichiarazione dei redditi relativa all’anno 2016. Il mese di ottobre 2017 è caratterizzato da numerosi appuntamenti fiscali, concentrati soprattutto in alcuni giorni. Ecco il calendario completo – disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate – con la lista di tutte le tasse da pagare e le novità in materia di fisco.

2 OTTOBRE – Versamento della seconda rata ‘Rottamazione cartelle’ per coloro che hanno aderito alla ‘Definizione Agevolata’ scegliendo la via della rateizzazione;

– Pagamento della prima o unica rata e per la presentazione della domanda di definizione agevolata delle controversie tributarie con l’Agenzia delle Entrate;

16 OTTOBRE – Versamento unitario F24 (Ritenute, Iva, contributi previdenziali e assistenziali)

– Versamento 8° rata del saldo Iva relativo all’anno d’imposta 2016 risultante dalla dichiarazione annuale con la maggiorazione dello 0,33% mensile a titolo di interessi;

– Versamento rata e contributi per titolari di partita Iva;

18 OTTOBRE – Ravvedimento breve: regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 18 settembre 2017, con maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta a un decimo del minimo;

20 OTTOBRE – Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente

25 OTTOBRE – Presentazione degli elenchi riepilogativi Intrastat delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente o nel terzo trimestre del 2017 nei confronti di soggetti Ue;

– Presentazione ad un Centro di Assistenza Fiscale (c.d. C.A.F.) o ad un professionista abilitato, anche in caso di assistenza prestata dal sostituto d’imposta, della dichiarazione integrativa (modello 730 integrativo) qualora dall’elaborazione della precedente dichiarazione siano riscontrati errori che non incidono sulla determinazione dell’imposta ovvero la cui correzione determina a favore del contribuente un rimborso o un minor debito;

– 31 OTTOBRE – Presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta e degli intermediari relativa all’anno 2016 – Mod. 770/2017 Redditi 2016.

– Presentazione della dichiarazione dei redditi modello ‘Redditi PF 2017’ e della busta contenente la scheda per la scelta della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef

– Versamento rata trimestrale del canone RAI per i soggetti per i quali non è possibile l’addebito sulle fatture emesse dalle imprese elettriche;

– Versamento 5° rata dell’Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2016 e di primo acconto per l’anno 2017, con applicazione degli interessi nella misura dello 1,32% (non titolari di partita Iva);

– Presentazione della richiesta di rimborso o utilizzo in compensazione del credito Iva trimestrale (Modello IVA TR).