Flixbus, aumentano le corse per il Natale: da Milano a Napoli fino a quattro volte al giorno

53

Si rafforza innanzitutto la frequenza sulle rotte verso il Sud: in Campania si potrà arrivare a Napoli fino a quattro volte al giorno, e resteranno attivi i collegamenti con Salerno, Caserta, Benevento e Avellino, oltre che con svariate altre località come Pompei, Ercolano, Battipaglia, Fisciano e Nocera Inferiore. In Puglia si potranno raggiungere Bari e Foggia fino a due volte al giorno, oltre che Taranto, Lecce, Brindisi, Altamura, San Severo e varie altre località della Murgia Barese (come Gioia del Colle), del Salento (come Gallipoli), dell’area tarantina (come Manduria) e del litorale adriatico (come Fasano). Vengono potenziati anche i collegamenti con la Calabria, dove si potranno raggiungere fra le altre Cosenza, Rende fino a tre volte al giorno e Corigliano fino a due, la Basilicata, dove si può arrivare senza cambi a Potenza o Matera, e la Sicilia, dove è possibile viaggiare verso Palermo, Catania, Messina ed Enna. Vengono inoltre ampliati i collegamenti con le regioni del centro e le altre città del nord Italia: tra i centri coinvolti, Torino, collegata fino a 20 volte al giorno, Venezia, Roma e Firenze, raggiungibili fino a oltre 10 volte al giorno, e Genova, con cui sono attivi fino a cinque collegamenti giornalieri. Per tutelare la salute di chi viaggia e del personale di bordo, e garantire così a tutti una piacevole esperienza di viaggio, FlixBus ha attuato, sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, un esaustivo protocollo di sicurezza: tra le misure incluse, la sanificazione degli autobus al termine di ogni corsa, l’obbligo di mascherina per l’intera durata del viaggio e nelle fasi di imbarco e di sbarco e la misurazione della temperatura e il controllo touch-less di biglietti e documenti al momento del check-in, oltre che l’obbligo di certificazione verde Covid-19, come da normativa vigente.