Fondazione Cannavaro-Ferrara, partito il “Mundianapoli 2018”

31

Vincenzo Ferrara e Antonella Leardi hanno dato il calcio di inizio del “Mundianapoli 2018”, iniziativa promossa dalla Fondazione Cannavaro Ferrara. La Fondazione Cannavaro Ferrara – sottolinea una nota – è dal 2005 un punto di riferimento sul territorio napoletano per tutti i bambini e minori che vivono situazioni di particolare difficoltà, disagio sociale ed emarginazione. Ed è così che sviluppa ogni anno progetti educativi e formativi per i più giovani, sempre a sfondo altamente sociale. Nella sede del 33 Circolo Didattico “Risorgimento” di Soccavo si è tenuto il laboratorio creativo “Una Mascotte per le Regole del Gioco” che ha coinvolto 60 alunni di terza elementare di tre scuole (oltre alla Risorgimento anche la Porchiano Bordiga e la Bonghi). “Le regole del gioco” è un progetto promosso in collaborazione con l’Associazione Culturale Matematici per la Citta’ e sostenuto dal programma “Scuola Viva” della Regione Campania che, per il secondo anno consecutivo, introduce un nuovo approccio per approfondire le competenze di base logico-matematiche partendo proprio dai legami tra calcio e matematica.
Nel corso del laboratorio creativo una giuria, composta tra gli altri da Vincenzo Ferrara, da Antonio Piccolo dell’Arci Scampia e dalla preside della scuola “Risorgimento”, Valeria Limongelli, ha selezionato il lavoro migliore prodotto dagli studenti eleggendo così la mascotte del progetto: un simpatico polipo con i tentacoli dalle mille funzioni (tra calcoli e sport). Il 15 giugno gli studenti dei tre istituti si incontreranno allo Stadio San Paolo per momenti di calcio giocato e di laboratori. Il 27 giugno l’iniziativa si concludera’ con un triangolare calcistico sui campi dell’Arci Scampia. Oggi è ripartita sempre l’11 giugno la terza edizione del Mundianapoli, il torneo di calcio giovanile promosso dalla Fondazione in collaborazione con la scuola calcio Arci Uisp Scampia, finalizzato a promuovere lo sport come risorsa educativa, formativa, di integrazione e riscatto sociale. L’iniziativa – riservata ai calciatori appartenenti alla categoria Esordienti 1 anno nati nel 2006 – coinvolge vari quartieri della città di Napoli con 8 squadre (Arci Scampia, Boys Posillipo, Domenico Luongo, Nereo Rocco, Dinamo Keller, Internapoli, Di Roberto e Promotion) per un totale di 120 ragazzi. Il calcio d’inizio tra le prime due squadre in gara – l’Arci Scampia e la Domenico Luongo – è stato dato alle ore 17:30 da Vincenzo Ferrara, presidente della Fondazione e da Antonella Leardi, che ha fondato con il marito Giovanni l’Associazione “Ciro Vive”. Alle fasi finali – che si disputeranno il 21 giugno – parteciperanno le compagini che si qualificheranno prima e seconda nei propri gironi. Ciro Ferrara ed i fratelli Fabio e Paolo Cannavaro, come di consueto, non faranno mancare – ai ragazzi che parteciperanno alle due iniziative – il loro incoraggiamento.