Fondazione Inarcassa: “Esclusi da Osservatorio per Sicurezza nei Cantieri”

16

Roma, 2 nov. (Adnkronos/Labitalia) – “Dispiace apprendere che le professioni tecniche siano rimaste escluse dalla rappresentanza nell’Osservatorio Nazionale per la Sicurezza nei Cantieri. Il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili si è fatto promotore di una iniziativa lodevole, fondamentale in questa fase delicata per il nostro paese alle prese con il rilancio dell’economica attraverso i programmi e i progetti del Pnrr e del Fondo complementare. È fondamentale tenere i riflettori accesi sul tema della sicurezza nei cantieri e bene ha fatto il Ministero a impegnarsi con questo nuovo strumento per promuovere il tema della qualità del lavoro e la sicurezza in tutte le opere pubbliche. Per questo lamentiamo la mancata rappresentanza nell’Osservatorio nazionale delle professioni tecniche, che non sia stata prevista, cioè, la rappresentanza di chi vive in cantiere questi problemi, in quanto responsabili in pieno come professionisti della sicurezza”. Così il presidente della Fondazione Inarcassa, Franco Fietta, in riferimento all’accordo siglato tra il ministero infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, i sindacati edili e le principali stazioni appaltanti pubbliche che ha dato il via all’Osservatorio Nazionale sulla Sicurezza nei Cantieri.