Fonderie Pisano, interrogazione di Si-Sel: Subito un tavolo di confronto

61

Le Fonderie Pisano è una fabbrica altamente inquinante, che ha già devastato il territorio circostante e, come è stato provato, ha causato anche decessi di persone che vivono nella zona di Fratte“. Lo affermano in una nota Peppe De Cristofaro senatore di Si-Sel e Raffaella Casciello, entrambi membri del comitato promotore di Sinistra Italiana. Sulla vicenda il senatore campano ha presentato un’interrogazione ai ministri dell’ambiente e del lavoro: “Occorre che i ministeri competenti convochino con urgenza un tavolo di confronto con le istituzioni campane e le parti sociali interessate per affrontare e risolvere il problema delle Fonderie, salvaguardando i posti di lavoro“. “L’obiettivo primario del tavolo – aggiunge De Cristofaro – deve essere quello di trovare soluzioni al problema dell’inquinamento provocato dalle fonderie, salvaguardando la tutela dell’ambiente e dei posti di lavoro“. “Bisogna dare ascolto – conclude Casciello – al grido di chi lotta per la propria vita e quella della propria terra. Proprio per questo la politica deve prendersi ora e subito la responsabilità di scelte coraggiose e occorre ragionare sulla bonifica di Fratte“.