Fondi Europei, De Luca: Saremo una macchina da guerra, ogni opera avrà un referente

36
Abbiamo già perso tre miliardi di Fondi Ue e non possiamo perdere più tempo. Queste risorse saranno caricate sulla programmazione 2014-2020 ma il fatto di non essere state spese prima significa averle bruciate“. Cosi’ il presidente della Campania, Vincenzo De Luca nel presentare la nuova programazine dei fondi POR. “Se pensiamo ai 900 milioni per l’accelerazione della spesa – continua -, al miliardo e 200 milioni per i Grandi progetti, ai 600 milioni per i progetti retrospettivi si può ben capire come ci sia rammarico“. Per il governatore, risorse imponenti sono previste anche reti per la mobilità e le infrastrutture regionali: “Completeremo la rete della metropolitana di Napoli con grandi investimenti. Realizzeremo altri 200 asili nido su tutto il territorio della Campania. In passato – ha ricordato – è mancata una capacità di progettazione, oggi ci avviamo ad una nuova stagione ricca di opportunità“. “Per spendere cinque miliardi di euro – ci vuole una macchina da guerra, questa è l’ultima occasione che abbiamo, perché tra cinque anni usciremo dal numero delle regioni che possono godere di questi finanziamenti. Per un controllo rigoroso sulla spesa dei fondi europei, abbiamo cambiato i responsabili di gestione del Por, il responsabile unico di tutto è l’ingegnere Sergio Negro. Per ogni opera che realizzeremo – ha poi concluso – ci sarà un referente regionale che vigilerà sul rispetto del cronoprogramma“.