Fondi Ue, il report Bankitalia: in Campania speso solo il 4,7% delle risorse 2014-2020

151

La Campania ha speso il 4,7% dei fondi europei della programmazione 2014-2020. A rilevarlo è Bankitalia in un report sull’economia delle Regioni Italiane. Nel Sud, dove sono comprese tutte le Regioni meno sviluppate che hanno diritto a stanziamenti specifici per la coesione territoriale, la Campania fa registrare una delle performance peggiori. Fa peggio, infatti, solo la Sicilia, con una spesa pari allo 0,8%. La percentuale dei fondi Ue della programmazione 14-20 spesi dalle 5 Regioni meno sviluppate e’ del 6,1%. La quota dei progetti selezionati in Campania e’ del 72,4%, per una dotazione complessiva di quasi 5 miliardi di euro.

Disoccupazione
Il tasso di disoccupazione registrato in Campania nel primo semestre del 2018 e’ pari al 21%, in lievissimo aumento rispetto al 2017, quando era fermo al 20,9%. Lo rivela Bankitalia nel report diffuso oggi sull’economia delle regioni italiane. La performance negativa della Campania si puo’ leggere dal raffronto rispetto alla media italiana che presenta una disoccupazione all’11,1% nel 2018, la meta’ di quella campana. Una percentuale migliore la fa registrare anche al Sud (19,3% rispetto al 19,4% del 2017). Tra i settori in cui aumenta l’occupazione troviamo soprattutto quello delle costruzioni (+4,9%) mentre gli occupati in industria nel primo trimestre del 2018 sono lo 0,9% in meno rispetto allo scorso anno. Sul versante del lavoro femminile, la Campania, insieme a Calabria e Sicilia, detiene il record peggiore con un’occupazione del 30,2% nel primo semestre 2018, al di sotto della media nazionale che raggiunge il 49,5%. I guadagni 2017, in variazione percentuale sull’anno precedente, delle ore autorizzate di cassa integrazione, in Campania fanno registrare un incremento di quella ordinaria del 17,1% e un decremento di quella straordinaria dell’11,2% per un totale di -2,3%. Nel primo semestre 2018 il totale e’ di -30,3%.