Fondirigenti, 2 milioni alle Pmi per formare manager nel Sud

53

Un incentivo di 2 milioni di euro alle imprese meridionali per la formazione dei manager. E’ la nuova iniziativa che Fondirigenti (Fondo promosso da Confidustria e Federmanager) presenta oggi presso la sede dell’Unione Industriali di Napoli. Si tratta di un nuovo progetto a sostegno della crescita competitiva delle imprese che operano nel Sud del Paese. “Un’iniziativa che appare del tutto in linea con la richiesta congiunta che Confindustria e sindacati confederali hanno appena avanzato al governo, perché promuova interventi pubblici e privati orientati all’innovazione, alla sostenibilità, al potenziamento delle infrastrutture in quest’area del Paese”, spiega una nota di Fondirigenti. Per Fondirigenti, il Mezzogiorno sconta in particolare un grave ritardo nel livello di managerializzazione delle imprese, che determina un gap di competitività e innovazione rispetto al resto d’Italia. Il Fondo ha deciso dunque di prendere l’iniziativa e di lanciare con sue risorse un intervento ”ad hoc” per i prossimi tre anni. Fondirigenti realizzerà il suo Progetto Sud attraverso tre fasi: indagine sui fabbisogni, diffusione di buone pratiche e supporto all’innovazione. “Nel 2016 soltanto l’11% dei piani di finanziamento alla formazione dei dirigenti era stato presentato da aziende meridionali. Invece di recuperare su questo dato assai poco lusinghiero, in tre anni la percentuale delle aziende meridionali che ha presentato piani di formazione da proporre al finanziamento è scesa ancora di due punti sul resto del Paese, attestandosi al 9 per cento”, spiega Fondirigenti.