Fondo di garanzia per Pmi
12 mln ai Confidi regionali

63

Uno stanziamento di 12 milioni per la creazione di un fondo di garanzia di secondo livello finalizzato a supportare l’attività dei Confidi regionali a sostegno delle piccole e medie imprese. A Uno stanziamento di 12 milioni per la creazione di un fondo di garanzia di secondo livello finalizzato a supportare l’attività dei Confidi regionali a sostegno delle piccole e medie imprese. A metterlo a disposizione è la Regione Campania con un nuovo bando che punta ad accrescere la competitività delle Pmi attraverso il miglioramento delle condizioni di accesso al credito, la revisione delle forme di finanziamento, l’accompagnamento in operazioni di medio termine. Chi può partecipare Possono candidarsi a ottenere una quota del Fondo i Confidi previsti dalla legge numero 326 del 24 novembre 2003 e iscritti nell’apposito elenco speciale. Ai Confidi, costituiti prevalentemente da piccole e medie imprese, è richiesto il possesso di precisi requisiti: dovranno avere in corso operazioni di garanzia su finanziamenti bancari concessi a Pmi con sede legale o operativa in Campania superiori a 75 milioni di euro; avere almeno una sede operativa in Campania; aver previsto nei loro statuti il divieto di distribuire, direttamente o indirettamente, utili, avanzi di gestione e riserve alle imprese consorziate e socie. Beneficiari Beneficiari delle garanzie sono le micro, piccole e medie imprese che hanno almeno una sede operativa in Campania. Le Pmi dovranno dimostrare di essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese; trovarsi in regola con le normative vigenti in materia fiscale, assicurativa e previdenziale, di avviamento al lavoro, di applicazione del contratto collettivo nazionale e del contratto di categoria, di diritto al lavoro dei disabili, nonché con il pagamento dei tributi locali. Le imprese richiedenti, inoltre, non dovranno essere in stato di liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali per insolvenza. Garanzie Il Fondo potrà intervenire su tre tipologie di operazioni: garanzia su finanziamenti a medio termine per investimenti fino ad 1 milione di euro per imprese con piani di ammortamento non superiori a cinque anni; garanzia su prestiti finalizzati all’attivo circolante fino a 500mila euro per impresa daerogare con le forme tecniche adottate per il breve termine; revisione delle condizioni contrattuali relative a finanziamenti in essere non superiori a 500mila euro, ma solo per le imprese non in sofferenza in centrale rischi. Ciascuna impresa può accedere a una o più di queste garanzie fino a un importo massimo di 2milioni (ridotto a 1 milione per le aziende del settore trasporti). La garanzia non potrà in ogni caso superare l’80 per cento del prestito concesso all’impresa. Scadenza Le domande di partecipazione vanno inviate a Sviluppo Campania (Area Asi Marcianise Sud 81025), entro il prossimo 31 maggio.


Risorse complessive 12 milioni Chi può partecipare Confidi regionali Beneficiari del fondo Pmi con sede in Campania Garanzie concedibili Fino a 2 milioni a impresa Scadenza 31 maggio 2015