Fondo Italiano per le Scienze Applicate: pubblicati i criteri Miur-Mise per la ripartizione

46
in foto Maria Cristina Messa (da Imagoeconomica)

È stato pubblicato il decreto del ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, adottato di concerto con il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, che stabilisce criteri e modalità per l’assegnazione delle risorse del Fondo Italiano per le Scienze Applicate (Fisa). Il Fisa, istituito con la legge di bilancio 2022 che ha stanziato 50 milioni di euro per il 2022 e ha previsto una crescita nel tempo per arrivare a 250 milioni a decorrere dal 2025, ha l’obiettivo di promuovere la competitività del sistema produttivo nazionale attraverso la valorizzazione della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale, e si affianca al Fondo Italiano per la Scienza dedicato, invece, alla ricerca di base. Le risorse del Fondo saranno attivate attraverso avvisi pubblici nei quali verranno definiti gli ambiti di intervento, specifici requisiti delle proposte, dei criteri di valutazione e le risorse dedicate.