Fondo Nuove Competenze 2022: le novità per le aziende

476

Sono due le buone notizie che arrivano in questi giorni dal ministero del Lavoro e che riguardano il Fondo Nuove Competenze 2022. Dopo l’annuncio, iniziale, del potenziamento delle risorse da parte dell’Unione Europea, il ministro Orlando ha dato le prime indicazioni sulla ripartizione immediata dei fondi per la prossima annualità FNC.

La ripartizione delle risorse del Fondo Nuove Competenze 2022

Stando al post social del ministro del Lavoro, Andrea Orlando, le risorse a disposizione per il Fondo Nuove Competenze 2022 sarà di 700 milioni di euro.

Questi fondi serviranno sia a coprire le vecchie istanze giacenti per via dell’esaurimento delle risorse della precedente annualità che, ovviamente, le nuove.

Al momento, infatti, Orlando ha annunciato:

  • 200 milioni di euro a copertura delle domande giacenti che devono essere completamente smaltite
  • e 500 milioni di euro per i nuovi bandi in programma

Il bilancio della misura

Complessivamente, infatti, alla scadenza dello scorso mese di giugno, la situazione era la seguente:

  • 14mila le aziende che hanno presentato domanda di accesso
  • e 5.595 sono state ammesse
  • con un tesoretto a disposizione di 730 milioni di euro
  • 329mila i lavoratori coinvolti nei percorsi di formazione
  • per un totale di 40 milioni di ore di formazione effettuate

Va da sè che, con questi numeri, sarà necessario procedere ad una nuova copertura per le aziende che ancora attendono l’esito positivo della procedura e che non sono ancora rientrate nel calderone delle “ripescate” per via dei risparmi ottenuti dai conteggi dei consuntivi.

Per maggiori informazioni sulle novità 2022 del Fondo Nuove Competenze e per avere una consulenza su misura, clicca qui.

O vai sul sito Time Vision www.timevision.it