Food: a Torino anteprima Bocuse d’Or Europe Off 2018

16

Torino, 21 mar. (Labitalia) – Si apre oggi, alle ore 18,30, al Circolo dei lettori di Torino, con un omaggio ai maestri dell’alta cucina italiana e francese, Paul Bocuse e Gualtiero Marchesi, il Bocuse d’Or Europe Off 2018 (in programma a Torino dall’8 al 16 giugno, con anticipazioni in Piemonte a partire da fine marzo), la stagione di eventi culturali aperti al pubblico collegata al prestigioso concorso di alta cucina Bocuse d’Or Europe, per la prima volta in Italia, a Torino l’11 e il 12 giugno.

L’incontro ‘Allievi e maestri. La cultura gastronomica europea tra eredità e futuro’ ha come protagonisti gli chef Paolo Lopriore e Christian Têtedoie, in un dialogo sull’alta cucina a partire dall’immenso patrimonio di ricerca e filosofia che i due maestri hanno lasciato dopo la loro recente scomparsa, a un mese l’uno dall’altro. L’anteprima è occasione per svelare alcune anticipazioni del Bocuse d’Or Europe Off 2018: un palinsesto di appuntamenti incentrati sul rapporto tra cultura e cibo, a Torino e in Piemonte; un racconto corale in cui prendono voce musei e istituzioni culturali, attori del mondo dell’enogastronomia, partner pubblici e privati.

Composto da iniziative culturali diffuse e rivolte al grande pubblico e realizzato per la prima volta nella storia del Bocuse d’Or Europe, il calendario Off nasce dal presupposto che la cucina è cultura, espressione di un bagaglio storico, dell’identità di un territorio, di una idea di contemporaneità in continuo dialogo con altre arti e discipline con cui condivide la capacità di interpretare il presente e disegnare il futuro.

In tutto il Piemonte, già a partire da fine marzo, il calendario raccoglie iniziative che valorizzano la ricchezza di un territorio da sempre vocato ad una profonda cultura enogastronomica. Il programma culmina dall’8 al 16 giugno, a Torino, in una intensa settimana fra arte, racconto, cinema, teatro, design, creatività, multicultura e, naturalmente, cucina con eventi creati ad hoc. Scrittori e chef, critici, intellettuali e food blogger, artisti e performer si danno appuntamento a Torino per omaggiare la tradizione enogastronomica italiana e internazionale.

Simbolicamente realizzato nell’Anno del cibo italiano, il Bocuse d’Or Europe Off 2018 animerà con varietà un cartellone ancora aperto, che andrà ad arricchirsi ulteriormente, fatto di mostre, talk, incontri, spettacoli, laboratori, attività per famiglie e feste nei luoghi più belli e significativi del territorio. Nata dalla volontà di Regione Piemonte, Città di Torino e Camera di commercio di Torino e realizzata grazie alle istituzioni culturali del territorio e a partner pubblici e privati, l’iniziativa è organizzata da Il Circolo dei lettori con Accademia Bocuse d’Or Italia.

“Si tratta di un progetto che abbiamo fortemente voluto – afferma Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte – per valorizzare il nostro patrimonio culturale, legandolo a quello enogastronomico e valorizzando i legami tra le due dimensioni. Un calendario diffuso di iniziative, quindi, per una stagione di cultura che coinvolgerà tutto il territorio e, in prossimità della selezione europea del Bocuse d’Or di giugno, animerà Torino con mostre, incontri e dibattiti di primo piano in tutti i principali musei e istituzioni”.

“Sarà ‘Dolci Portici’, evento organizzato in via Roma dal 6 all’8 aprile da Fondazione Contrada Torino Onlus, con il contributo della Camera di commercio di Torino, il patrocinio e il supporto della Città di Torino e la collaborazione delle associazioni di categoria, uno dei primi appuntamenti del Bocuse d’Or Europe Off 2018, la ricca programmazione attorno alla competizione internazionale. Un fine settimana in cui la nostra città accoglierà le eccellenze del territorio legate all’arte dolciaria. Ringrazio gli organizzatori di questo cartellone diffuso che accompagnerà il grande pubblico alla data della competizione internazionale, il prossimo giugno al Lingotto”, commenta Alberto Sacco, assessore al Turismo della Città di Torino.

Per Guido Bolatto, segretario generale della Camera di commercio di Torino, “chef, operatori, appassionati e turisti di tutto il mondo apprezzano gli indirizzi golosi delle nostre strade, le imprese artigianali che vi operano e i ristoranti che le animano: tutti promuovono Torino come capitale del gusto e della qualità della vita”.

“Proprio per ribadire ancora una volta a livello internazionale le nostre eccellenze enogastronomiche, la Camera di commercio si è impegnata, con un’importante partecipazione economica, a promuovere Bocuse d’Or Europe 2018 in città e ad animare l’evento Bocuse d’Or Europe Off offrendo ai visitatori i nostri progetti dell’agroalimentare. Scopriremo ancora una volta, per il pubblico internazionale, famosi artigiani e commercianti tra i ‘Maestri del Gusto di Torino’ e faremo assaggiare vini e formaggi unici, con le imprese selezionate da noi nelle iniziative Torino Doc e Torino Cheese”, conclude.