Food: Bufala Campana Dop, export copre 33%, +3% consumo a Nord-Ovest

17

Milano, 20 giu. (Labitalia) – Nel 2018, le vendite in Italia di Mozzarella di Bufala Campana Dop sono state pari al 67,29% e all’estero al 32,75%. In Italia la crescita dei consumi ha riguardato soprattutto il Nord-Ovest, con un +3%. E’ quanto emerge dallo studio di Svimez sull’impatto socio-economico della filiera bufalina, la prima analisi nel Mezzogiorno sul valore di un prodotto a denominazione di origine, realizzato per il Consorzio di tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop e presentato oggi a Milano.

Svimez ha rilevato una forte vocazione all’export dei produttori di mozzarella di bufala. All’estero, i mercati di sbocco principali sono: Germania, Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Spagna, Svizzera, con un recente forte incremento nei Paesi Bassi, ai quali si aggiunge un nuovo interesse da parte di mercati emergenti dell’Est, come Ungheria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ucraina, Romania e, soprattutto, Polonia.

Secondo l’ultima pubblicazione del ‘Monitor dei Distretti’ elaborato dalla direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo di maggio 2018, il valore delle esportazioni di mozzarella di bufala campana nel 2017 è stato pari a 262 milioni di euro, con una crescita quasi del 9% rispetto ai 241 milioni dell’anno precedente.