Food: Pizzarotti, ‘Settembre Gastronomico’ virtuoso progetto corale

17

Parma, 30 ago. (Labitalia) – “Il ‘Settembre Gastronomico’ è un esempio virtuoso della collaborazione tra istituzioni e realtà impegnate nella promozione della cultura gastronomica locale, dalla Fondazione Parma Unesco City of Gastronomy ai Consorzi di Tutela, alle numerose e importanti aziende alimentari, associazioni e ristoratori che quotidianamente producono e fanno conoscere i nostri prodotti”. Lo ha affermato il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, intervenendo questa mattina alla presentazione ufficiale, presso il Teatro Regio di Parma, del programma del ‘Settembre Gastronomico’.

“È un progetto corale, con la cabina di regia impegnata a coordinare e realizzare un calendario condiviso che vede le attività legate a Destinazione Turistica Emilia e tante iniziative volte alla promozione e alla conoscenza dei nostri prodotti. Un ‘Settembre’ per tutti che offrirà un racconto della città attraverso il patrimonio di tutto il territorio, e permetterà ad appassionati e curiosi di gustare sapori della nostra tradizione e di conoscere la passione che da sempre contraddistingue le nostre filiere, che hanno portato nel mondo il nome di Parma”.

Il ‘Settembre Gastronomico’ è promosso dal Comune di Parma e dalla Fondazione Parma Unesco City of Gastronomy, sotto la regia di Parma Alimentare e dell’associazione ‘Parma, io ci sto!’, in collaborazione con Consorzi di Tutela come quelli del Parmigiano Reggiano Dop e del Prosciutto di Parma Dop e con importanti aziende alimentari, dalla Barilla, primo player mondiale nella produzione di pasta, a Mutti e Rodolfi Mansueto, impegnate nella lavorazione dell’’Oro Rosso’ parmense (il pomodoro da conserve), da Parmalat, colosso del settore lattiero-caseario e al network di imprese riunite sotto il brand ‘Le Alici a Parma’, quindi Delicius Rizzoli, L’Isola D’Oro, Rizzoli Emanuelli e Zarotti.

In prima linea nella riuscita di ‘Settembre Gastronomico’ sono anche lo chef Massimo Spigaroli, presidente della Fondazione Parma Unesco City of Gastronomy e presidente di Chef to Chef, l’associazione che riunisce i 50 top chef dell’Emilia-Romagna, e Parma Quality Restaurants, il consorzio presieduto da Enrico Bergonzi che, con la sua trentina di associati, rappresenta la migliore espressione della cucina parmense d’autore.

Guest star ai fornelli per la ‘Cena dei Mille’, evento clou della manifestazione sarà lo chef stellato Carlo Cracco, che proporrà una sua creazione: un dessert ispirato alla tradizione culinaria della città di Parma con un tocco di creatività. E lo chef, nel pomeriggio, in Sala del Consiglio, riceverà dal sindaco Federico Pizzarotti e dall’assessore al Turismo e al Progetto Unesco, Cristiano Casa, il riconoscimento ‘Parma Città Creativa della Gastronomia’, destinato alle migliori espressioni creative della cultura gastronomica. Cracco è il terzo illustre rappresentante della cultura creativa gastronomica a ricevere il riconoscimento: prima di lui Richard Geoffroy, chef de Cave di Dom Pérignon, e Riccardo Monco, executive chef della tristellata Enoteca Pinchiorri di Firenze.

La conferenza stampa di ‘Settembre Gastronomico’ è stata l’occasione anche per presentare il programma, ricchissimo, della prima settimana della kermesse.

L’onore di aprire ‘Settembre Gastronomico’ spetta al Festival del Prosciutto di Parma, che festeggia quest’anno la sua XXI edizione. Tra Parma e Langhirano, dall’1 al 9 settembre, sarà celebrato il Re dei Prosciutti, eccellenza assoluta del made in Italy agroalimentare: tante le iniziative in programma, mirate a valorizzare la Dop Prosciutto di Parma a partire dal legame imprescindibile con il suo territorio. A tagliare ufficialmente il nastro della manifestazione, domani, venerdì 31 agosto, sarà lo chef stellato Andrea Berton.

Il giorno successivo a fare visita alla Cittadella del Prosciutto di Parma a Langhirano sarà un altro astro dell’Olimpo gastronomico Michelin, lo chef Davide Oldani. Non mancherà un momento musicale, con il live di Ermal Meta, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo. I Portici del Grano, in piazza Garibaldi, a Parma, ospiteranno il Bistrot del Prosciutto di Parma dall’1 al 9 settembre, con degustazioni quotidiane di diverse stagionature e varie proposte di abbinamenti in cucina. Altro appuntamento imperdibile è quello con ‘Finestre Aperte’: fino al weekend del 15 e 16 settembre, i prosciuttifici spalancheranno le loro porte ai visitatori, mostrando come le cosce di suino diventano Prosciutto di Parma Dop.

Concomitante con l’apertura del Festival del Prosciutto è il Tomaca Fest, l’evento celebrativo dedicato all’Oro Rosso (in dialetto parmense, tomaca vuol dire pomodoro), giunto quest’anno alla sua terza edizione, che intende mettere in luce la consolidata tradizione conserviera del territorio di Parma, dove il pomodoro è uno dei pilastri agro-industriali, come testimonia la presenza di realtà leader come Mutti e Rodolfi Mansueto. Appuntamento tra Collecchio e Parma sabato 1 e domenica 2 settembre.