Foqus, festival del cinema spagnolo e latino-americano: si chiude col docu-film sul funerale di Maradona

52

Un fiume di gente saluta per l’ultima volta Diego Armando Maradona alla Casa Rosada dove era stata disposta la camera ardente. Un addio commovente, quello raccontato in 10 minuti dal regista argentino Juan Renau che chiuderà la 14esima edizione del Festival del cinema spagnolo e latino-americano nella Corte dell’Arte della Fondazione Foqus a Napoli. Giovedì 29 luglio alle ore 21 ‘AD10S’ (in anteprima italiana) anticiperà la proiezione di ‘La boda de Rosa’ di Iciar Bollaín, commedia vincitrice del Premio Goya per la Miglior attrice non protagonista, Nathalie Poza. Il festival, inaugurato il 23 luglio dal videomessaggio di Pedro Almodovar che introduceva la proiezione del suo ‘La voz humana’ con Tilda Swinton, ha visto come ospite d’onore il regista andaluso Benito Zambrano che presentato in anteprima italiana assoluta ‘Intemperie’, vincitore di due Premi Goya 2020 alla Miglior sceneggiatura e alla Miglior colonna sonora composta dalla grande musicista Sílvia Pérez Cruz.
Nel programma, curato da Federico Sartori e Iris Martín-Peralta (Exit Media), anche l’anteprima dei film ‘La inocencia’, opera prima di Lucía Alemany e la proiezione di ‘Viridiana’, il controverso capolavoro di Luis Buñuel nel 50° anniversario del film, Palma d’Oro a Cannes nel 1961 e poi scomunicato dal Vaticano. Stasera (27 luglio) è in programma ‘La camarista’ di Lila Avilés, candidato per il Messico alla corsa per gli Oscar 2021, domani (28 luglio) ‘La hija de un ladrón’ di Belén Funes, Premio Goya 2020 come Miglior Opera Prima. La manifestazione è sostenuta dall’Ufficio culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia, Foqus Fondazione Quartieri Spagnoli Onlus, Acción Cultural Española, Ufficio del turismo spagnolo, Instituto Cervantes di Napoli, Fondazione con il sud e Iila – Instituo Italo-Latino-americano. Tutti i film sono proiettati in versione originale sottotitolata in italiano.