Formazione, la Campania investe sulle libere professioni con “New Pro”

59
In foto Chiara Marciani, assessore alle Pari opportunità e Formazione della Regione Campania

“Per la prima volta la Regione Campania ha voluto investire sui professionisti, valorizzando e finanziando percorsi formativi che già durante il corso di studi all’università potessero orientare i ragazzi e avvicinarli alle libere professioni. Un progetto innovativo, una sperimentazione che ha dato ottimi risultati”. Lo ha detto Chiara Marciani, assessore alla Formazione e alle Pari Opportunità della Regione Campania all’evento conclusivo del progetto “NewPro: Professionisti si diventa” che si è svolto oggi nell’Aula Magna della Scuola Politecnica delle Scienze di Base di Aversa. NewPro ha registrato il coinvolgimento di oltre 100 ragazzi interessati a intraprendere un percorso nella libera professione e lo svolgimento di 35 tirocini retribuiti della durata di 6 mesi. “Il progetto New Pro ha avuto una grande importanza per noi”, ha detto il Rettore dell’Università Vanvitelli, Giuseppe Paolisso.
“I nostri studenti hanno potuto fare una straordinaria esperienza lavorativa, retribuita e di alto spessore che ha consolidato le loro conoscenze. Ma anche il rapporto creato tra Ordini e Associazioni di professionisti e l’Ateneo ha un grande valore che sottolinea la necessità di un dialogo continuo tra queste realtà, fondamentale per crescita personale e professionale dei giovani universitari. Questa esperienza – aggiunge Paolisso- rappresenta, più di ogni altra cosa, la testimonianza di quanto la Vanvitelli sta facendo per facilitare il più possibile l’inserimento dei nostri studenti nel mondo del lavoro”. Il progetto NewPro è stato finanziato dalla Regione Campania attraverso una misura che per la prima volta in Italia è intervenuta a sostegno di tirocini nelle libere professioni ed è stato realizzato in partnership con 10 fra Ordini e Associazioni di professionisti.
Fra le attività a corollario del progetto di tirocinio più di 100 giovani under 26 hanno avuto l’opportunità di seguire circa 200 ore di orientamento, fra sessioni in aula di CV check, coaching e simulazioni di colloqui di Assessment. Le sessioni di orientamento sono state affidate ad Emblema, la Fondazione leader in Italia nell’ideazione di progetti di orientamento al lavoro e promotrice della Borsa del Placement. 35 giovani, superate le selezioni, hanno avuto l’opportunità di svolgere i 6 mesi di tirocinio retribuito e avvicinarsi quindi alla professione di ingegnere, architetto, avvocato, notaio, ostetrica, commercialista, farmacista e fisico.