Formazione negli studi professionali e in azienda, bandi per 4 milioni di euro

39

Un budget di 4 milioni di euro per le attività formative destinate agli studi professionali e alle aziende: a stanziarlo, attraverso due nuovi avvisi pubblici è Fondoprofessioni, il Fondo paritetico interprofessionale nazionale.

Settori di riferimento
Il settore di riferimento del Fondo è quello degli studi professionali che include, tra gli altri agronomi, agrotecnici, architetti, avvocati, commercialisti ed esperti contabili, consulenti del lavoro, dentisti, geologi, geometri, ingegneri, medici di medicina generale, medici pediatri, notai, periti industriali, psicologi, revisori contabili e veterinari. Anche le aziende di settori differenti da quello degli studi professionali possono aderire a Fondoprofessioni ed accedere alle risorse per la realizzazione dei piani formativi.

Studi professionali
Con il primo bando, il numero 1-2016 il Fondo ha stanziato 2 milioni di euro per il finanziamento di attività formative destinate alle strutture che applicano il Contratto collettivo nazionale di lavoro degli studi professionali.
L’avviso finanzia, in particolare, attività corsuali e attività seminariali.
I destinatari dell’attività formativa sono le lavoratrici e i lavoratori dipendenti per i quali gli studi professionali sono tenuti a versare il contributo previsto all’articolo 12 della legge numero 160-1975, così come modificato dall’articolo 25 della legge quadro sulla formazione professionale numero 845-1978 e successive modificazioni, e che siano in regola con l’adesione e il versamento a Fondoprofessioni attraverso l’invio del flusso Uniemens.

Contributo
Il contributo per ogni singolo piano formativo non può superare l’importo di 30mila euro.
Le domande devono essere presentate entro le ore 24 del 20 luglio 2016.

Avviso per aziende
Il secondo bando, il numero 3-2016, con un budget di 2 milioni di euro, intende invece sostenere le attività formative destinate alle aziende che applicano il Contratto collettivo nazionale di lavoro diverso da quello degli studi professionali.
Anche in questo caso l’avviso finanzia attività corsuali e attività seminariali.
Destinatari dell’attività formativa sono le lavoratrici e i lavoratori dipendenti per i quali le aziende sono tenute a versare il contributo di cui all’articolo 12 della legge numero 160-1975 e che siano in regola con l’adesione e il versamento a Fondoprofessioni attraverso l’invio del flusso Uniemens.

Contributo
Il contributo per ogni singolo piano formativo non può superare l’importo di 50mila euro.
Le domande devono essere presentate entro le ore 24 del 20 luglio 2016.

SCARICA I BANDI
http://www.fondoprofessioni.it/


I DUE BANDI IN PILLOLE

STUDI PROFESSIONALI
Risorse complessive
2 milioni di euro
Destinatari
Le strutture che applicano il Contratto collettivo nazionale di lavoro degli studi professionali
Contributi
Fino a 30 mila euro a progetto
Scadenza
20 luglio 2016

AZIENDE
Risorse complessive
2 milioni di euro
Destinatari
Le aziende che applicano il Contratto collettivo nazionale di lavoro diverso da quello degli studi professionali
Contributi
Fino a 50mila euro a progetto
Scadenza
20 luglio 2016