Formazione professionale, nuova gara Erasmus: contributi fino a 4 milioni di euro a progetto

91

Il programma Erasmus + ha lanciato un nuovo bando per “Centri di eccellenza professionale” (Centres of Vocational Excellence, CoVE) con scadenza il 20 febbraio 2020, che sosterrà lo sviluppo di piattaforme di cooperazione che diventino punti di riferimento a livello mondiale per la formazione professionale.

Le piattaforme riuniranno i CoVE attivi in settori specifici comuni oppure che collaborano allo sviluppo di approcci innovativi per affrontare particolari sfide sociali, tecnologiche ed economiche.
Le piattaforme dovranno mettere in atto un approccio “ascendente” che miri all’eccellenza e che permetta ai centri di istruzione e formazione professionale (IFP) di adattare rapidamente l’offerta di competenze all’evoluzione delle esigenze locali. Le piattaforme dovranno riunire partner locali e regionali di diversa natura, tra cui, ad esempio, centri di IFP, enti accademici, aziende, parti sociali, enti pubblici.

Le piattaforme metteranno in atto una combinazione di attività relative a tre gruppi tematici: Insegnamento e apprendimento; cooperazione e partenariato; governance e finanziamento.

I progetti potranno ricevere un contributo massimo di 4 milioni di euro, pari all’80% dei costi totali ammissibili.
Il partenariato dovrà coinvolgere almeno 8 partner di 4 paesi aderenti al programma. Ciascun paese, inoltre, dovrà essere rappresentato da: almeno un’impresa, un ente industriale o del settore, almeno un centro di formazione professionale.