Formigoni divorzia da Alfano: “Ora dialogo con Berlusconi”

35

Roma, 11 dic. (AdnKronos) – “Abbiamo governato 4 anni con il Pd per necessità istituzionale, come ha fatto la Merkel per 5 anni con la SPD. Ma la nostra identità era e rimane moderata, popolare, liberale. Ora ci presenteremo alle elezioni in alternativa al Pd e a M5S. Costruiremo una componente centrista ancorata al Ppe, approfondendo da subito il dialogo con gli altri movimenti centristi, da Fitto a Cesa a Parisi ecc… e in prospettiva andando al dialogo con Forza Italia, partito che come noi aderisce al Ppe, e con il centrodestra”. Con una nota al termine della Direzione nazionale di Ap Roberto Formigoni sancisce la separazione consensuale dal partito di Angelino Alfano e annuncia la creazione di un nuovo soggetto politico centrista, nel solco del Ppe, alternativo a Matteo Renzi e Beppe Grillo, che guarda al centrodestra.

“Oggi – scrive Formigoni – in direzione di Alternativa Popolare abbiamo deciso di separarci consensualmente: alcuni colleghi andranno con il Pd. Altri, noi – sono certo che abbiamo il sostegno della maggioranza degli elettori – scegliamo la prospettiva dell’alternativa al Pd che ho appena descritto”.