Formula1, Leclerc: “Pronti per essere vicini a Verstappen”

17

Roma, 6 mar. (askanews) – “Lottare con Max? Non per adesso, ma penso che siamo in una posizione molto migliore in comparazione con quella del 2023, quando dopo la prima gara cercavamo molto più di risolvere i problemi invece di concentrarci sul futuro. Siamo pronti per essergli vicini”. Parola di Charles Leclerc alla vigilia del Gp dell’Arabia Saudita. Leclerc, quarto in Bahrain, è convinto di poter ambire a risultati migliori nel prossimo Go a Gedda dove la Ferrari nel 2023 non è andata oltre il sesto e il settimo posto. “Non è difficile essere ottimisti dopo il Bahrain – aggiunge – Mi concentro solo sulle nostre prestazioni, dobbiamo occuparci di molte cose all’interno del team e in squadra c’è molta chiarezza sulle aree da sviluppare. È un momento positivo sin da quando siamo cresciuti nella seconda metà dell’anno scorso fino a quest’anno, dopo un inverno positivo, in cui abbiamo centrato gli obiettivi preposti. La macchina sta rispondendo esattamente come ci aspettavamo, non vedo l’ora di scendere in pista e raccogliere altri dati e di avere aggiornamenti il prima possibile, sperando di poter mettere più pressione a Max rispetto a quella che gli stiamo mettendo adesso”. Poi aggiunge: “Siamo ottimisti. Nella prima gara non penso che siamo riusciti a mostrare il potenziale. Attendo con impazienza il weekend per riuscire a essere più vicini a Max. Non so se possiamo essere più vicini, non penso che le curve ad alta velocità siano il punto di forza principale, mi sono sentito meglio nelle curve a media velocità. Ma aspetterei ancora qualche gara per affermare i nostri punti di forza e punti deboli”. Si ritorna a parlare dei problemi ai freni: “Ci siamo concentrati principalmente sui freni negli ultimi giorni, ma ci sentiamo pronti. Non so cosa aspettarmi ancora, è difficile giudicare dopo una gara, ma daremo il nostro meglio per lottare per la vittoria. Nei test non abbiamo avuto quei problemi ai freni che abbiamo riscontrato in gara”, ha concluso il monegasco. “Il problema ci è costato molto in termini di tempo, specialmente nella prima metà di gara, quando è stato molto difficile guidare: non mi aspetto che si ripresenti di nuovo questo weekend”.