Forum Asmel, a Napoli 600 sindaci contro sprechi e corruzione

144

Una vera e propria adunata contro sprechi e corruzione negli appalti pubblici. Stamane oltre 600 amministratori locali provenienti da tutta Italia, dal Piemonte alla Sicilia, si sono radunati a Napoli per il Forum su “Innovazione negli appalti e centralizzazione sussidiaria” ideato e promosso dall’Asmel l’associazione italiana per la sussidiarietà e la modernizzazione degli Enti Locali che unisce oltre 2300 Enti Locali di tutto il Paese. Al centro del Forum le best practices dei Comuni nel settore degli appalti pubblici con la grande rivoluzione tecnologica operata da Asmecomm, la Centrale di Committenza Telematica ideata da Asmel nel 2013. Dopo 5 anni di lavoro ci sono ormai oltre 900 Enti Locali aderenti in tutt’Italia, 1,4 miliardi di euro di gare bandite e un risparmio di oltre 200 milioni di euro per le casse pubbliche, perché, secondo i dati emersi dagli studi sui contratti pubblici del Politecnico di Milano, ammonta ad almeno il 15% del transato il risparmio che si ottiene con il processo di informatizzazione delle gare d’appalto. Una rivoluzione di modernizzazione nata a Napoli oltre vent’anni fa con la nascita del consorzio Asmez nel 1994 e poi divenuta un modello virtuoso esportato in tutta Italia con la costituzione dell’Associazione nazionale Asmel nata nel 2010 a Gallarate, in provincia di Varese.