Forza Italia, brindisi a Pozzuoli con Ermanno Russo e Martusciello: l’8 gennaio congresso delle idee a Napoli

188
in foto da sinistra Ermanno Russo, Francesca Salatiello, Fulvio Martusciello e Carmine Morelli

Un incontro per brindare al nuovo anno ma anche per fare il punto nell’area flegrea in vista dei futuri appuntamenti, congressuali ed elettorali, che attendono il partito nel 2024. E’ il senso dell’iniziativa svoltasi ieri presso la sede di Forza Italia di Pozzuoli in via Campana 225, sotto la regia del segretario cittadino Carmine Morelli e alla presenza di Ermanno Russo, già consigliere ed assessore regionale, dell’esponente azzurra di Quarto Francesca Salatiello e con le conclusioni dell’europarlamentare e coordinatore regionale Fulvio Martusciello.

“La politica è soprattutto aggregazione, voglia di stare insieme e di costruire qualcosa di concreto per i nostri territori”, ha esordito Salatiello. “Si è creato un clima a Pozzuoli, ma anche in tutto il circondario flegreo, di condivisione di valori e spirito di comunità che giorno dopo giorno ci sta sempre di più affasciando”, ha evidenziato Ermanno Russo nel suo intervento. “Con Fulvio Martusciello abbiamo riproposto con tenacia il simbolo di Forza Italia in quest’area e i risultati si vedono. Ogni sabato ci incontriamo e arriva sempre un gruppetto nuovo di amici che plaude all’iniziativa dell’apertura di una sede qui sul territorio. Abbiamo rimesso in pista la bandiera di Silvio Berlusconi e del nostro partito. Ci siamo accorti che mancava e si era un po’ spento il messaggio dei liberali e della parte democratica e socialdemocratica in questa città ed in quest’area. Siamo corsi ai ripari e ora la partecipazione è davvero evidente. Il nostro ministro degli Esteri Antonio Tajani sta facendo un lavoro egregio al governo del Paese. Si sta lavorando con molta serietà e presto l’Italia ritornerà a svolgere il ruolo di leader nell’Europa che ha contribuito a fondare”, ha concluso Russo.

Dal canto suo, Fulvio Martusciello ha posto l’accento sui prossimi appuntamenti congressuali degli azzurri. “Già con la convention di Paestum abbiamo dimostrato grazie alle seimila persone che hanno preso parte all’evento che Forza Italia è viva e vitale. Poi è partita la stagione del tesseramento con risultati davvero lusinghieri. Il 21 gennaio ci sarà  il congresso provinciale e cittadino a Napoli e si eleggeranno contestualmente i delegati al congresso nazionale. L’8 gennaio intanto vogliamo lanciare un messaggio forte e chiaro da Napoli a Tajani e dirgli come vogliamo che il nostro partito cresca. Si terrà infatti all’hotel Vesuvio dalle 17 alle 20 il Congresso delle Idee. Su temi cruciali come giustizia, superbonus, startup, detassazione, organizzazione del partito vorremo dire la nostra. Ciascuno potrà prendere la parola per due minuti e dare dei suggerimenti per stimolare l’azione di governo e politica di Fi. Poi, il 23 gennaio 2024 ci sarà l’evento per i 30 anni dalla  discesa in campo di Silvio Berlusconi nel 1994. Un esempio di generosità estrema contro la gioiosa macchina da guerra di Occhetto”, ha sottolineato Martusciello. “Tutto in vista del Congresso nazionale del 25 febbraio, che farà da preludio alle elezioni europee del 9 giugno, quando sorpasseremo sicuramente uno dei partiti alleati. Sono felice dello spirito nato nell’area flegrea, è un faro per la nostra comunità anche altrove, dove magari ci sono scontri e non ci si difende reciprocamente come dovrebbe essere. L’obiettivo finale, poi, è la riconquista delle Regione Campania: non ci risparmieremo un attimo per archiviare i 10 anni di cattivo governo di De Luca”, ha concluso l’europarlamentare azzurro.