Francia, produttori di filati e maglifici insieme per il workshop a Parigi

19

Per i produttori di filati è la replica di quanto già avvenuto l’anno scorso, ma la presenza anche di quattro maglifici è una novità assoluta: il workshop promosso a Parigi da Cpf-Consorzio Promozione Filati e da Trend Union sotto le insegne Feel the Yarn Italian Excellence, e appena terminato, si è rivelato un esperimento interessante. Lo scorso anno Cpf volle provare ad andare incontro al mercato francese con un’iniziativa commerciale specifica, in considerazione del buon andamento dell’export verso la Francia che, per quanto riguarda i filati made in Tuscany (quasi esclusivamente provenienti dal distretto pratese), ha segnato nel 2017 un apprezzabile +7,2%. Quest’anno la replica, con due novità: l’anticipo della data al 5 e 6 settembre, anziché a ottobre, precedendo quindi la settimana francese della moda, e il coinvolgimento di quattro maglifici. ”I visitatori hanno avuto l’opportunità di vedere i nostri filati ma anche esempi del loro utilizzo dai colleghi dei maglifici”, commenta il presidente di Cpf, Federico Gualtieri.
Una formula, questa, doppiamente interessante – sottolinea – sia per chi cercava filati sia per chi era desideroso di individuare possibili collaborazioni produttive con maglifici italiani. Nel caso di questo workshop parigino, come di altre iniziative di Cpf, si tratta di esperienze inedite per noi e per i nostri clienti”. “Consideriamo fondamentale, noi di Cpf, tentare sempre nuove vie, che ci danno modo di valorizzare anche quanto facciamo per le fiere principali. A Parigi, ad esempio, abbiamo portato anche i book utilizzati a Pitti Filati e il nostro nuovo magazine, che porta il nome di Feel the Yarn e nel quale crediamo molto: 150 pagine dense di idee e suggestioni incentrate unicamente sulle tendenze del mondo dei filati e della maglieria”, aggiunge. Il workshop parigino è stato arricchito anche, in entrambe le giornate, da presentazioni delle tendenze moda svolte da Trend Union, importante agenzia fondata da Li Edelkoort e partner di Cpf nell’iniziativa. Alle tendenze era dedicato anche uno spazio apposito.