Freemo, poltrone per anziani e disabili: produzione napoletana, artigiani toscani

48

Facilitare le attività quotidiane e migliorare la qualità della vita di chi è affetto da problemi di deambulazione o disabilità motorie di qualsiasi tipo, temporanee o permanenti, è lo scopo dell’azienda Freemo, azienda napoletana che da oltre 15 anni opera nel settore di sistemi e dispositivi per la mobilità e il benessere della persona e degli ausili per disabili. Una esperienza che ha consentito a Freemo di raggiungere risultati notevoli sotto il profilo dell’efficienza e della funzionalità del prodotto offerto. Si tratta ora di coniugare l’eccellenza tecnica con quella estetica. Di qui la strategia di puntare su una produzione interamente made in Italy, coinvolgendo nella lavorazione artigiani toscani specialisti del settore capaci di coniugare design di alta scuola con materiali di alta qualità, lavorazione tradizionale e tessuti resistenti, totalmente sfoderabili e lavabili.
“L’offerta di poltrone Freemo – è scritto in una nota aziendale – è molto articolata. Per noi si tratta di rispondere alle esigenze di un bacino di utenza trasversale, con necessità molto diverse al suo interno. Gesti all’apparenza semplici, come sedersi e alzarsi, rappresentano per tanti difficoltà insormontabil da affrontare, che possono però essere superate grazie a poltrone dotate di meccanismi elettrici a elevati standard di sicurezza, che permettono di riguadagnare autonomia e libertà nei movimenti di tutti i giorni”.
Le poltrone per anziani e disabili Freemo sono tutte ascrivibili nella categoria ausili medici e permettono di beneficiare, a fronte di una regolare certificazione di invalidità ai sensi della Legge 104/92, della detrazione IRPEF del 19% e dell’IVA agevolata, in fase di acquisto, al 4%. Per chi invece non avesse riconosciuta l’invalidità ai sensi della Legge 104 o non avesse ancora completato l’iter di certificazione sarà possibile effettuare l’acquisto usufruendo del cosiddetto Bonus Arredi, che permette di portare in detrazione IRPEF fino al 50% dell’importo speso per l’acquisto di nuovi mobili e nuovi elettrodomestici per la casa, a patto che siano stati eseguiti anche dei lavori di ristrutturazione o riammodernamento edilizio. I consulenti Freemo sono specializzati nell’accompagnamento di ciascun utente nella scelta della poltrona con le caratteristiche più adatte ai suoi specifici problemi di mobilità e offrono anche una consulenza su modulistica e procedura per l’accesso alle agevolazioni fiscali.