Froome vince sullo Zoncolan

16

Roma, 19 mag. – (AdnKronos) – Chris Froome ha vinto la 14esima tappa del Giro d’Italia, 186 km con partenza da San Vito al Tagliamento e arrivo in quota sul monte Zoncolan. Il corridore britannico del team Sky, scattato a 4 km dall’arrivo, nel finale ha resistito al ritorno della maglia rosa Simon Yates (Mitchelton-Scott) riuscendo a tagliare il traguardo davanti al connazionale.

Spettacolare il duello a distanza ravvicinata nel finale tra Froome e Yates, con il leader della classifica generale che è scattato da solo all’inseguimento del rivale e ha dato tutto per cercare di colmare il gap, senza però riuscirvi per soli 6”. Ottima anche la prova di Domenico Pozzovivo (Bahrain-Merida), giunto terzo a 23” davanti al colombiano Miguel Angel Lopez (Astana). Più in difficoltà l’olandese Tom Dumoulin (Sunweb) e il francese Thibaut Pinot (Groupama-FdJ), giunti rispettivamente a 37” e 42”. Sempre più in crisi Fabio Aru (UAE Emirates), giunto con un ritardo di 2’23”. Nella classifica generale Yates ha ora 1’24” di vantaggio su Dumoulin e 1’37” su Pozzovivo. Quarto Pinot a 1’46”, mentre Froome risale in quinta posizione a 3’10”.

“È davvero una sensazione speciale vincere in cima a questa salita” dice Chris Froome. “Questa è una montagna monumento. Ho fatto la ricognizione e credevo che ai 4 km dal traguardo fosse il posto giusto per attaccare. Sul traguardo ho visto che Simon Yates era proprio dietro di me. È un sollievo vincere qui”. Il britannico del team Sky ha preceduto al traguardo il connazionale Simon Yates, che ha in ogni caso consolidato la sua maglia rosa. “Ho provato a vincere la tappa. Ho dato tutto per provare a riprendere Chris ma non avevo abbastanza gamba per raggiungerlo -conclude il leader della classifica generale-. Per quanto riguarda la lotta per la maglia rosa è un ottimo risultato questo secondo posto”.