Fs, in Campania tornano i treni storici domenicali

72


Proseguono i viaggi turistici con i treni storici della Fondazione FS Italiane, organizzati in collaborazione con la Regione Campania, per la riscoperta di luoghi ricchi di storia e cultura da affrontare in modalita’ “slow”. Domenica 16 luglio torna sui binari il “Pietrarsa Express” che offre l’opportunita’ unica di visitare il Museo Ferroviario Nazionale, raggiungendolo direttamente a bordo di un treno composto da carrozze d’epoca – Centoporte e Corbellini – trainate dalla locomotiva E626. Due le corse in programma nel corso della giornata: prima partenza alle 10.25 dalla stazione di Napoli Centrale (ritorno da Pietrarsa-San Giorgio a Cremano alle 12.49). Nel pomeriggio, il convoglio partira’ dalla stazione di Napoli Campi Flegrei alle 14.20, corsa di ritorno programmata alle 17.50. Il biglietto – 12 euro per gli adulti e meta’ prezzo per bambini fino a 12 anni – comprende il viaggio di andata e ritorno con ingresso al Museo. Domenica 23 luglio, appuntamento con “Archeotreno Campania” che, sempre composto da vetture storiche, partira’ alle 9.10 da Napoli Centrale verso Pompei e Paestum.
I partecipanti potranno visitare i due Parchi Archeologici di fama internazionale, patrimonio dell’Unesco, acquistando a bordo treno lo speciale voucher che consente l’accesso ai siti a tariffa agevolata. L’arrivo a Pompei e’ alle 9.55, da dove si partira’ in direzione Paestum alle 13.55. Il ritorno da Paestum e’ programmato alle 17.44, con arrivo a Napoli Centrale alle 19.22. Sia il viaggio di andata, sia quello di ritorno, prevedono la fermata alla stazione di Pietrarsa-San Giorgio a Cremano. Il costo del biglietto di andata e ritorno e’ di 20 euro per gli adulti, 10 euro per i ragazzi. Viaggiano gratis, senza garanzia di posto a sedere, i bambini fino a 4 anni non compiuti, accompagnati da almeno un adulto pagante. Chi volesse effettuare una sola corsa (scegliendo tra andata o ritorno) avra’ una riduzione del 50%. I biglietti si potranno acquistare anche a bordo treno, rivolgendosi al personale Trenitalia, senza alcun sovrapprezzo e compatibilmente con la disponibilita’ di posti.