FS incontra il Governo per accelerare sull’alta velocità Salerno-Reggio Calabria

128

“Lunedì 14 settembre si è svolta, a Palazzo Chigi, presieduta dal ministro per il Sud e la Coesione Territoriale, Giuseppe Provenzano, una riunione del Comitato di Coordinamento del Contratto Istituzionale di Sviluppo per il completamento della direttrice ferroviaria Salerno – Reggio Calabria. Il Contratto Istituzionale di Sviluppo è uno strumento di programmazione negoziata e di attuazione della programmazione del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC, già Fondo per le Aree Sottoutilizzate) che ha l’obiettivo di imprimere un’accelerazione ai processi di realizzazione di grandi infrastrutture di rilievo strategico nazionale così finanziate, anche in concorso con altre fonti finanziarie”. Lo riferisce una nota dell’assessore regionale alle Infrastrutture della Calabria, Domenica Catalfamo, diffusa dall’ufficio stampa della giunta. “Il Contratto Istituzionale di Sviluppo per il completamento della direttrice ferroviaria Salerno – Reggio Calabria – si aggiunge nel comunicato – è stato sottoscritto il 18 dicembre 2012 dal Governo (ministro per la Coesione Territoriale e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti) con le Regioni Calabria, Campania e Basilicata, Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A. e Rete Ferroviaria Italiana spa. E’ articolato in 5 interventi: uno di carattere infrastrutturale, due tecnologici e due di entrambe le tipologie, riguardanti le seguenti infrastrutture: Asse ferroviario Salerno – Reggio Calabria, Linea Lamezia – Catanzaro Lido – Sibari, Trasversale ferroviaria Taranto – Sibari – Reggio Calabria, per un valore complessivo di 738 milioni di euro”.