“Furto monumentale”, Maradona difende la Colombia

114

Mosca, 4 lug. (AdnKronos/Dpa) – “Un furto monumentale”. E’ il duro commento di Diego Armando Maradona riguardo all’ nell’ultima sfida valida per gli ottavi di finale ai mondiali di Russia disputata ieri sera.

Il campione argentino, ospite del programma tv ‘De la Mano del Diez’, sul canale venezuelano ‘Telesur’, non usa giri di parole per dire la sua sulla sfida che ha visto i ‘cafeteros’ andare sotto 1-0 su un calcio di rigore concesso dall’arbitro statunitense Mark Geiger per un fallo di Carlos Sanchez su Harry Kane, e poi pareggiare a tempo scaduto grazie a un colpo di testa di Yerry Mina.

“Mi scuso con tutti i colombiani, ma i giocatori non sono da incolpare – ha aggiunto Maradona – Mi è molto chiaro quanto accaduto, perché non è stato consultato il Var? E’ stato dato un rigore che non è rigore. Quest’arbitro saprà molto di baseball ma non ha idea di cosa sia il calcio”.