Il futuro di Napoli e la rivoluzione digitale: si presenta il nuovo libro di Mariano D’Antonio

46

E’ fresco di stampa, per Guida Editori, il volume “Il futuro di Napoli è nella rivoluzione digitale?” curato dall’economista Mariano D’Antonio, che raccoglie contributi di vari autori: Liliana Bàculo, Francesco Bellofatto, Francesca De Felice e Tina Andreoli, Achille Flora, Mariorosario Lamberti e Ugo Leone.

L’intenzione che accomuna i diversi saggi è una valutazione tenzialmente ottimista degli effetti della rivoluzione digitale a Napoli sull’economia e sulla società locale,che sottolinea le opportunità offerte, senza nasconderne i rischi, specie il rischio del declino di antichi mestieri e della distruzione di posti di lavoro, non bilanciati completamente dall’emergere di nuove professionalità.

Il libro verrà presentato giovedì 25 ottobre, alle ore 17,30, presso la sede della Fondazione Banco di Napoli, in via dei Tribunali, 213. Interverranno all’incontro Marco Musella, Presidente di Meridonare, Mariano D’Antonio, curatore del volume, Francesca De Felice e Tina Andreoli, moderatore Francesco Bellofatto. L’attenzione sarà focalizzata in particolare su quanto documentato nel capitolo “La raccolta capillare di finanziamenti (crowdfunding) per iniziative socialmente meritevoli”, nel quale le socioeconomiste Francesca De Felice e Tina Andreoli, intervistando alcuni testimoni hanno raccontato da un lato le storie dei principali artefici del crowfunding napoletano, tra cui di iscrive a pieno titolo il gruppo di Meridonare e dall’altro, utilizzando la struttura delle favole hanno narrato le testimonianze di chi ha realizzato un sogno nel cassetto, coinvolgendo la propria comunità. Emerge che il crowdfunding – fenomeno che fa parte della rivoluzione digitale e dell’economia collaborativa – è una bacchetta magica in grado di moltiplicare energie, incontri e opportunità.

Alla presentazione saranno invitati a raccontare la loro esperienza gli intervistati: Paolo Di Lauro, Meridonare; Maurizio Imparato, Master Mind; Federico Lauria, BuonaCausa; Ilaria Abbiento, fotografa; Melina Cappelli, Giuliano Laccetti, Davide De Caro, Fabio Murena Università Federico II; Don Massimo Ghezzi, Parrocchia San Gennaro al Vomero; Miryam Gison, Libreria La Bottega delle Parole; Giovanni Nicois, Archivio Carbone; Giuseppe Valentini, Amaria Onlus; Paolo Vassallo, Autism Aid.