Fx12, alla startup napoletana 180mila euro da ConfeserFidi e Cdp Venture Capital

187

ConfeserFidi, consorzio fidi 106 siciliano presente sul territorio nazionale, e Cdp Venture Capital Sgr, controllata da Cassa depositi e prestiti, hanno sottoscritto (nell’ambito del programma ”Seed al Sud” di Cdp Venture Capital), un finanziamento da 180mila euro (120mila di Cdp Venture Capital e 60mila di ConfeserFidi intervenuto in qualità di investitore terzo) per sostenere la startup ‘FX12’, una fintech company specializzata in operazioni a favore delle imprese del Mezzogiorno. Nata a Napoli, all’interno dell’incubatore d’imprese ”Campania New Steel”, FX12 è stata costituita da Rita Capitelli, Martina Carafa, Giovanni Visone e altri co-founder. La tecnologia messa a punto da FX12, spiega una nota, consente di utilizzare il mix più efficace di strumenti fintech, quali sconto dinamico, credito di filiera e cessione fatture. FX12, mediante la predisposizione di dossier dedicati a specifiche ipotesi di impiego, facilita l’incontro tra la domanda di finanza a breve delle imprese meridionali e la disponibilità di investitori ad immettere capitali nell’economia reale. La startup ha la sede operativa volutamente a Napoli perché i leader nazionali dell’invoice trading e del dynamic discounting sono basate a Milano e prediligono il mercato centro-settentrionale. FX12 ritiene, inoltre, che, “nonostante la finanza digitale abbia procedure del tutto dematerializzate, il coinvolgimento partecipe della proprietà, del management e dei professionisti nel rapporto di vicinanza fisica alle imprese sia, nella fase di introduzione, un fattore di accelerazione della divulgazione fra le realtà produttive del Sud”.