Gabbrielli (Iss): “Telemedicina? ‘Per ora muove primi passi”

12

Roma, 24 lug. (Adnkronos Salute) – La spesa per la sanità digitale nel 2020 ha raggiunto un valore di 1,5 miliardi di euro pari all’1,2% della spesa sanitaria pubblica e a circa 25 euro per ogni cittadino; il ricorso alla telemedicina è triplicato (dati dell’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità del Politecnico di Milano), “tuttavia il sistema sta muovendo i primi passi. Noi veniamo da 10-15 anni durante i quali non c’è mai stata una organizzazione su base nazionale del sistema di telemedicina. Semmai, ci sono state tante esperienze, alcune di valore che hanno dato la possibilità anche durante l’emergenza Covid di risolvere dei problemi. Guardando in faccia la realtà, la pandemia ci ha trovati sguarniti rispetto alla possibilità di utilizzare tecnologie digitali per raggiungere i pazienti. In molte regioni le esperienze fatte erano di tipo specialistico ospedaliero su problematiche specifiche, quasi mai hanno preso in considerazione il paziente nel suo complesso mentre i medici di medicina generale si sono organizzati con una piattaforma talmente autonoma che non parla con nessuno”.