Gal Cilento, eccellenze campane in mostra: tre appuntamenti in Piemonte, Lombardia e Toscana

49

Il “Road show” promosso dal Gal Cilento (capofila di 11 Gruppi di azione locale della Campania) per far conoscere “i valori e gli obiettivi del progetto di cooperazione interterritoriale  Rural Food Revolution”  (varato nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale regionale 2014/2020) prosegue nel Nord Italia con tre importanti appuntamenti. Il primo è oggi, alle ore 18, nel ristorante “Eat & Drinks” di Torino: nel corso della serata ci sarà uno show cooking incentrato sulla preparazione di piatti tipici del Gal Alto Tammaro (pasta con zafferano del Matese) e del Gal Terra è Vita (“Vascuotto” di Bracigliano).
Il secondo appuntamento, domani, venerdì 24 maggio, con inizio sempre alle 28, è a Milano, nel ristorante pizzeria “La Ragazza”: dove si svolgerà uno show cooking rivolto agli operatori del settore e agli addetti stampa in cui si assisterà alla preparazione dal vivo di piatti tipici della tradizione culinaria del Gal Vallo di Diano (pasta con farina molita a pietra di grano duro varietà “Saragolla” e sfoglie croccanti di peperone essiccato “Starìci”), il tutto accompagnato dal vino bianco Fiano di Avellino delle Cantine “Favati” in rappresentanza del territorio del Gal Serinese Solofrana.
Infine, sabato 25 maggio 2024, sempre alle ore 18, si terrà nel ristorante “La Cantina da Caino” a Monsummano Terme (Pistoia) in Toscana un ultimo show cooking rivolto agli operatori del settore e agli addetti stampa in cui si potranno degustare ricette preparate con i prodotti tipici del Gal Vesuvio Verde (piselli Centogiorni) in abbinamento con il vino Taurasi Docg dell’azienda agricola “Siano”, in rappresentanza del territorio del Gal Irpinia Sannio.
“Gli eventi gastronomici – si legge in una nota del Gal Cilento, coordinato da Luca Cerretani – consentiranno di far conoscere ad un più vasto pubblico i prodotti alimentari tipici delle aree rurali della Campania in grado di proporsi come leva di sviluppo sostenibile e nodo cruciale delle filiere agro-alimentari e turistica”.