Garanzia giovani, in 11mila
hanno trovato occupazione

33

Quasi settantamila aderenti, 40mila giovani convocati, 24mila presi in in carico.Dopo il confronto tra candidati governatori sull’occupazione proposto dal Denaro la scorsa settimana arrivano i dati di Garanzia Giovani, il piano Quasi settantamila aderenti, 40mila giovani convocati, 24mila presi in in carico.Dopo il confronto tra candidati governatori sull’occupazione proposto dal Denaro la scorsa settimana arrivano i dati di Garanzia Giovani, il piano europeo che si rivolge agli under 25, neo-diplomati, neo-laureati, disoccupati, inattivi, al fine di garantirgli delle offerte di lavoro, formazione o stage entro 4 mesi dalla fine del percorso di studi o dalla perdita del lavoro. I numeri sono quelli dell’Arlas, l’agenzia regionale per il lavoro e l’istruzione, che fa il punto della situazione al 30 aprile 2015. In tutto sono 68.578 gli aderenti finora alla misura. I giovani convocati dai servizi competenti sono 40.639 dei quali 18.680 non hanno ancora scelto il servizio. I giovani presi in carico ammontano 24.241, più della metà dei richiedenti. E’ andata male la convocazione per 16.398 giovani, fuori perché non possedevano i requisiti necessari o perché non si sono presentati al colloquio. Sono comunque 10.945 i ragazzi che hanno trovato sistemazione (vedi tabella in pagina). La maggior parte di loro, oltre il 70%, hanno un’occupazione dipendente, il 14%un lavoro parasubordinato, il rimanente 14%circa si divide tra lavoro intermittente (2,2%), domestico (0,5%) e altre esperienze lavorative (12,7). Per quanto riguarda la tipologia contrattuale, si impone su tutti il contratto a tempodeterminato, utilizzato nel 44%dei casi. Il 22%dei giovani però sono stati assunti con contratti a tempo indeterminato, il 4,45%, con l’apprendistato. L’Arlas tira anche le somme relative alle altre misure attive. Tra questi i tirocini per i quali sono stati presentate 14 mila domande e il servizio civile i cui numeri parlano di 1.300 giovani impiegati in progetti già attivi col primo bando e di 2.500 del bando regionale in corso. Nel campo della formazione sono oltre 10mila le opportunità di rafforzamento delle competenze linguistiche e informatiche e delle competenze chiave offerte da un bando attivato la scorsa settimana. “Complessivamente – si legge in una nota dell’assessorato – abbiamo promosso e reso disponibili 27800 opportunità da poter offrire ai giovani iscritti al programma. Attualmente tali opportunità sono maggiori dei giovani presi in carico che sono 24.241. Abbiamo impegnato già 112 milioni di euro sui 191 e siamo oltre il 60% degli impegni. Abbiamo integrato la rete dei servizi pubblici formata da 46 centri per l’impiego con operatori privati accreditati che hanno attivato 52 sedi operative sul territorio regionale”.